Arenzano e Cogoleto, maxi controlli sulle spiagge: un denunciato per pedopornografia

Una giornata intera dedicata alla lotta alla contraffazione e all’abusivismo commerciale su tutto il territorio della provincia di Genova, con particolare riguardo alle zone a più alta concentrazione turistica e litoranee: è quanto è successo ieri anche ad Arenzano e Cogoleto, grazie alla collaborazione tra Carabinieri, Polizia Locale e Guardia Costiera.

I servizi, effettuati al mattino, al pomeriggio e di sera, a cui hanno preso parte anche i Carabinieri del Nucleo Antisofisticazione e Sanità e dell’Ispettorato del Lavoro di Genova per gli aspetti di competenza, si sono conclusi con i seguenti risultati in tutta la provincia:

  • 3 senegalesi sono stati denunciati a piede libero per i reati di ricettazione, introduzione e commercio nello Stato di prodotti con segni falsi, poiché sorpresi a vendere merce, capi di abbigliamento ed accessori con marchi contraffatti, per un valore complessivo di circa 2000 euro. In particolare, uno di questi accessori era stato richiesto espressamente da una turista che aveva fatto un vero e proprio ordine al venditore ambulante;
  • sono state elevate nei confronti dei venditori ambulanti controllati 22 sanzioni amministrative per un totale di circa 58.000 euro per attività di commercio svolta in assenza di autorizzazione. Fra queste, in particolare, si segnala la sanzione elevata ad un italiano sorpreso in spiaggia a Moneglia a vendere ai bagnanti degli stabilimenti balneari sette chili di cocco senza l’autorizzazione alla vendita in forma itinerante;
  • 1.200 euro di sanzioni amministrative sono state comminate a soggetti sia italiani che extracomunitari sorpresi, a vario titolo, a consumare alcolici in area pubblica o in stato di manifesta ubriachezza, nell’ambito dei controlli antidegrado urbano svolti nel centro storico in parallelo all’azione di contrasto alla contraffazione ed ai fenomeni di abusivismo.

Inoltre, nel corso dell’attività di vigilanza, svolta anche con militari in abiti civili
all’interno di stabilimenti balneari e sulle spiagge pubbliche, i Carabinieri della Compagnia di Arenzano, hanno denunciato a piede libero per detenzione di materiale pedopornografico, un 38enne, nigeriano, residente a Genova, sul cui telefono cellulare venivano rinvenute immagini e video di contenuto pedopornografico.

EVENTI (vai all'agenda completa) 

00:00
Sabato 20 e domenica 21 ottobre torna “Altro che hobby” il mercatino dei creativi di Cogoleto. L’appuntamento è sul lungomare dalle 9 del mattino fino a sera, tra bancarelle di oggettistica, abbigliamento, bigiotteria e tanto[...]
Lungomare
15:00
–PER CAUSE DI FORZA MAGGIORE L’EVENTO E’ RIMANDATO A SABATO 27 OTTOBRE— Protagonisti della stagione autunnale, dal bosco alla tavola, sono i funghi: sabato 13 ottobre nel pomeriggio, accompagnati dalla Guida del Parco e dal micologo Fabrizio Boccardo,[...]
21:34
Un Halloween “da brivido” ad Arenzano, con i festeggiamenti organizzati dal Comitato Carnevale che andranno avanti per tre giorni, il 27, 28 e 31 ottobre 2018.  Si inizia sabato 27 in via Bocca alle ore[...]
Arenzano
20:30
Rita Tana, l’atleta arenzanese campionessa di brazilian jiu jitsu, ha già vinto davvero tanti trofei, salendo sul podio di sette campionati europei, cinque campionati europei no gi (senza kimono), mondiale di brazilian jiu jitsu, per[...]
La Kascia