Calcio Femminile, le ragazze del Bar Roma a un passo dal sogno

Giovedì 13 aprile si è disputata la 18esima giornata del Campionato Uisp di Calcio Femminile a sette Girone A1, alle ore 21 è andato in scena uno spettacolo degno del panorama che il campo di Oregina offriva sulla vista dall’alto di Genova notturna.

Il calendario metteva di fronte le prime due della classifica, il Bar Roma Arenzano e la Real Ovomaltina, finita con il pareggio 1-1.

Le ragazze arenzanesi guidano sempre la classifica con 31 punti su 17 partite disputate, 15 vittorie, 1 pareggio e una sconfitta, la Real Ovomaltina segue con 29 punti su 18 partite, 13 vittorie, 3 pareggi e 2 sconfitte. Al Bar Roma resta da recuperare la partita con il Vado e nella 19′ e 20′ giornata (ultima del torneo) affrontare, nell’ordine, le ragazze della Moto GP e del Rajo Vallecano.

La partita, nonostante la posta in palio, è stata giocata cavallerescamente dalle due compagini, il risultato rispecchia l’equilibrio in campo, le due squadre presentavano atlete tra le migliori che il calcio Ligure può offrire.

Le ragazze arenzanesi, nel secondo minuto “over time” a pochi istanti dal fischio finale, venivano raggiunte su azione da rimessa laterale, unica distrazione di una partita perfetta, ma Serena Coppolino, bomber di razza, non si lasciava sfuggire l’occasione, così da rimandare in gola l’urlo di gioia che avrebbe significato la vittoria nella partita e di conseguenza il trionfo delle ragazze ponentine, con tre giornate di anticipo, nel Campionato.

Tra le migliori in campo i due portieri, per “l’energetiche” Jessica Giacinto, con una serie di parate acrobatiche, sensazionale una sua deviazione su un bolide ravvicinato a film di palo, che impediva a Silvia Malavasi di timbrare una doppietta che avrebbe messo il sigillo sulla partita. Non da meno anche Paola Rogina, che ha salvato la porta del Bar Roma in più occasioni; coraggiosa e tempestiva una sua uscita da “kamikaze ” che impediva alla Coppolino di andare in gol dopo una giocata di gran classe.

Alle ragazze del Bar Roma Arenzano per raggiungere la straordinaria impresa di vincere per la quinta volta il prestigioso torneo della Uisp (tre volte come Real Cecilia) mancherebbero di realizzare due punti su tre partite. Il traguardo è lì. Manca solo l’ultimo colpo di reni.

La formazione del Bar Roma Arenzano:
P. ROGINA – M. NATALE – M. CELLA – D. ZUCCONELLI- E. PARODI – A. PAGGINI – S. MALAVASI – G. ROGINA – A. FERRINI – G. CALYVAS – L. HERO.

Elio Tazzoli