Cogoleto, l’appello di Stefano Damonte: «Basta all’odio sui social»

Riceviamo e pubblichiamo la lettera di Stefano Damonte, segretario Pd Cogoleto, consigliere comunale e consigliere metropolitano.

Da ormai qualche tempo, a Cogoleto, vanno avanti sui social network discussioni che hanno perso ogni parvenza politica e che hanno lasciato il campo a commenti d’odio ed a sfondo razzista. In particolar modo, nell’ultimo periodo, stiamo assistendo ad un fenomeno che sta uscendo completamente fuori dai margini: oltre ai già gravi commenti a sfondo xenofobo, sono infatti “spuntati” fuori anche quelli minacciosi.

A suscitare queste reazioni incontrollate, sono spesso i post carichi di rabbia e di scherno nei confronti degli amministratori e degli elettori del centrosinistra, definiti “idioti” e “galline”, di chi, invece, rappresenta la collettività e dovrebbe tenere, in virtù di ciò, un comportamento di esempio.

È certo che se si continua a fomentare, creando finto allarmismo, pubblicando considerazioni che nulla hanno a che fare con la realtà dei fatti del paese, c’è il rischio che la situazioni degeneri.

Parlando per il paese, anche con esponenti di partiti diversi dal mio, ma con più esperienze alle spalle, mi viene sempre detto che ad un livello così basso di far politica, insultando l’avversario, non si era mai scesi.

In primis, infatti, viene il rispetto reciproco.

Come Segretario del Partito Democratico di Cogoleto ho chiesto che tra consiglieri ci sia più rispetto, ma soprattutto, che le opposizioni prendano ufficialmente, con un comunicato stampa, le distanze da quanto sta avvenendo.

La si può pensare in modo diverso, ci mancherebbe, ma non è ammissibile che in un paese civile, chi porta avanti le sue idee si debba sentire insultare e cosa ancora peggiore, minacciare, nella totale indifferenza degli altri.

A tutto vi è un limite.

Se mai un elettore che si professasse “vicino” a noi rivolgesse parole di quel tipo nei confronti dei nostri rivali, arriverebbe prontamente la nostra ammonizione e ritengo sia giusto che loro facciano altrettanto.

Stefano Damonte

EVENTI (vai all'agenda completa) 

16:00
Potere al Popolo, lista di sinistra che correrà alle prossime elezioni politiche, raccoglierà in questi giorni le firme per la presentazione della lista. Questi gli appuntamenti: Venerdì 19 gennaio dalle 16 alle 18,30 alla Casa[...]
21:00
  Sabato 20 gennaio 2018 alle ore 21, presso il teatro Il Sipario Strappato di Arenzano (via Marconi 165) va in scena “Campane da salotto“, recital della grande Alessandra Frabetti con Marcella De Marinis.  Frabetti torna[...]
Teatro Grande Il Sipario Strappato
14:00
Domenica 21 gennaio le Guide del Parco propongono un pomeriggio per tutta la famiglia, una piacevole camminata che partendo da Stella San Bernardo, attraversando boschi di latifoglie e pascoli aperti, condurrà all’Azienda Agricola Usai, dove[...]
15:00
Domenica 21 gennaio alle 15 al Santuario del Gesù Bambino di Praga di Arenzano, si terrà la premiazione della 51° edizione del Concorso Internazionale Piccoli Artisti del Natale. Ben 10.300 i disegni che i bambini[...]
Santuario Gesù Bambino di Praga
20:30
Mercoledì 24 gennaio alle 20,30 anche al Cinema Italia di Arenzano (0108590644) verrà proiettato “Fabrizio De André – Principe libero”, per la regia di Luca Facchini, con Luca Marinelli, Valentina Bellè, Elena Radoncich, Davide Iacopini,[...]
Cinema Italia