Cogoleto, raffica di furti, presto un tavolo sulla sicurezza: i consigli per proteggersi

Negli ultimi giorni si sono registrati alcuni furti soprattutto in appartamento a Sciarborasca ma anche a Cogoleto, dove stanotte alcuni ladri hanno cercato di far saltare la cassa continua della Coop, con un botto che ha svegliato parecchi cittadini. Sui fatti indagano i carabinieri di Arenzano.

Una riunione per parlare di sicurezza

Nel frattempo sono nati alcuni gruppi WhatsApp per il presidio del territorio, e il sindaco Mauro Cavelli ha annunciato che nei prossimi giorni si terrà una riunione presso la sala Tea Benedetti della Croce d’Oro sul tema della sicurezza, con anche i rappresentanti delle forze dell’ordine.

I consigli per i cittadini

Ma quali sono le precauzioni utili da tenere in mente soprattutto in periodo di furti?

Ecco alcuni consigli pratici:

  • Attenzione a quello che si pubblica su Facebook: chiacchierando con gli altri utenti, soprattutto sui gruppi e soprattutto quando si parla di furti, le persone tendono a pubblicare informazioni riservate su di sè o sui propri cari. Dove si vive, se si vive in zone isolate, se si è soli in casa, se non si ha l’antifurto, se si vive in un appartamento particolarmente vulnerabile.
    State altresì attenti a pubblicare foto di oggetti di valore di vostra proprietà (non solo gioielli ma anche tecnologia o vestiti). Insomma attenzione a quello che viene dato in pasto al web, perché è provato che molti malviventi ormai utilizzano i social network per “osservare” le proprie vittime prima di entrare in azione.
  • Notate qualcosa di strano? Chiamate il 112. Subito. I post su Facebook e i messaggi su WhatsApp possono aspettare. Sembra una banalità, ma è in aumento il numero delle persone che, prima di chiamare le forze dell’ordine, preferisce chiedere conferme su Facebook o sui gruppi WhatsApp.
  • Grate antintrusione. Abitate al piano terra o ai primi piani? Valutate l’installazione di grate alle finestre.
  • Chiudere sempre il portone del palazzo. Anche questa sembra una banalità, ma non tutti rispettano la classica regola di chiudere sempre il portone (o il cancello) di ingresso della propria palazzina. 
  • Tenere una luce accesa. È un metodo efficace soprattutto quando si è fuori casa. Insieme alla luce, si può tenere accesa anche una tv o una radio.
  • Non scrivere il nome sul citofono. Sulla targhetta del citofono è sufficiente scrivere il cognome, e lasciar perdere il nome. Così non si può capire se in casa vive una persona sola (più vulnerabile) oppure una famiglia intera.
  • Riordinare gli zerbini (anche quelli dei vicini). Se si abita in un condominio e periodicamente viene effettuata la pulizia dei pavimenti sui pianerottoli, assicurarsi di rimettere in ordine dopo gli zerbini (anche quelli dei vicini, anche se non sono in casa) in modo da far capire che la palazzina è abitata.
  • Togliere la posta dalla cassetta. Come nel punto precedente, serve a far vedere che la casa è abitata e i proprietari non sono via.
  • Chiudere sempre con più mandate la porta blindata. Altro consiglio che può sembrare banale ma che non sempre viene rispettato. Chiudendo senza mandate, la porta è vulnerabile.

EVENTI (vai all'agenda completa) 

10:30
Dal 18 al 24 novembre, nell’ambito della settimana nazionale “Nati per leggere“, la Biblioteca Civica “G. Mazzini” di Arenzano organizza una serie di incontri con letture per bambini da 0 a 6 anni. Si inizia[...]
Biblioteca "G. Mazzini"
16:30
Mercoledì 22 novembre dalle 16,30 alle 17,30 presso la Biblioteca Civica “E. Firpo” di Villa Nasturzio a Cogoleto, i bambini tra i 3 e i 6 anni si potranno perdere in “Un mondo di colori“,[...]
Biblioteca Civica Firpo - Villa Nasturzio
00:00
Lunedì 29 novembre in occasione della Giornata Internazionale per i Diritti dell’Infanzia, in alcuni negozi Coop (tra cui Arenzano e Cogoleto) saranno in vendita le “Pigotte”, le famose bambole di stoffa dell’Unicef, questa volta realizzate[...]
00:00
Cogoleto ricorda l’illustre concittadino Cristoforo Colombo dedicando all’Ammiraglio  un programma di appuntamenti tesi a promuovere e valorizzare le radici di “Cogoleto  paese natale di Cristoforo Colombo”. Gli appuntamenti di “C’era una volta….Sì c’era Cristoforo Colombo” iniziano[...]