Diego Santin è il nuovo responsabile per ambiente e territorio di Fratelli D’Italia per la provincia di Genova

 

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa di Fratelli d’Italia:

«Per prima cosa ringrazio la disponibilità di Diego a ricoprire questo delicato ed oneroso ruolo è sempre straordinario vedere quanto il senso civico, l’amore al proprio territorio ed agli ideali possa muovere le persone ad impegnarsi per migliorare la vita di tutti». Stefano Baggio, portavoce provinciale di Fratelli d’Italia, inizia con i doverosi ringraziamenti, e prosegue dichiarando: «Genova e la sua provincia sono un territorio fragile, lo abbiamo visto nel tempo, avevamo bisogno che una persona si dedicasse a questo delicato ruolo di coordinamento e di presenza ai vari tavoli per presidiare quella che è una delle fragilità territoriali. Quando Diego ha dato la sua disponibilità ho immediatamente visto che era la persona adatta per questo delicato ruolo».

«Il mettermi a disposizione del territorio e della comunità è una sana abitudine che pratico da lungo tempo con diverse attività di volontariato compreso il mio ruolo di vice-coordinatore nella Protezione Civile locale e con lo stesso spirito presterò le mie competenze ed il mio tempo a Fratelli d’Italia». L’arenzanese Diego Santin inizia con una dichiarazione di intenti sul suo operato, e prosegue: «girerò tutto il territorio per rilevarne le esigenze e le urgenze per poi riportarle ai nostri rappresentanti eletti nei vari Comuni ed adoperarci per risolvere i problemi partendo dai più importanti sino alle piccole cose che, però, cambiano la qualità della vita delle persone».

«Questo incarico – conclude – mi onora e mi sprona a fare sempre meglio, il mio intento è quello di mantenere la mia attività di volontariato locale con quella provinciale e voglio assicurare che non mancherà la mia volontà ed il mio tempo a nessuno degli incarichi che ho assunto».

Al neo nominato responsabile vanno tutti gli auguri dei vertici del Partito.

Tra le imminenti attività di Fratelli d’Italia sul territorio è prevista sabato 16 giugno a Cogoleto, in piazza Matteotti, dalle 9,30 alle 12,30, una raccolta firme contro i venditori abusivi.

EVENTI (vai all'agenda completa) 

09:30
Lunedì 14 gennaio alle 9,30 nella Sala Consiliare Sandro Pertini del Comune di Cogoleto, si inaugura la mostra itinerante “1938-2018 Ricordando…le leggi razziali”, alla presenza di Marina Costa, vicesindaco di Cogoleto. La mostra rimarrà aperta[...]
Sala Consiliare
09:30
Venerdì 18 gennaio l’Unitre di Arenzano e Cogoleto organizza una bellissima escursione alla Madonna della Guardia di Varazze, la chiesetta che si vede svettare su una collina tra Cogoleto e Varazze e dalla quale si[...]
21:00
Venerdì 18 e sabato 19 gennaio, alle ore 21, presso il Teatro Il Sipario Strappato di Arenzano (via Marconi 165) andrà in scena “La collina di Spoon River e le canzoni di Fabrizio De André”.[...]
Teatro "Il Sipario Strappato"
14:30
Sabato 19 gennaio dalle 14,30 al Casone ex Muvita di Terralba, l’Accademia Musicale di Arenzano presenta l'”Open Day, Porte aperte all’Accademia”. Verranno presentate le attività sociali, i docenti e i programmi didattici del 2019. Nell’ambito[...]
Casone del Muvita
19:45
Sabato 19 gennaio alle 19,45 a Masone l’Associazione Noi per Voi organizza la “Serata del Pansotto“, presso il salone dell’Opera Monsignor Macciò. Il menù della serata comprende aperitivo, pansotti alla salsa di noci, pansotti burro[...]
Salone dell'Opera Monsignor Macciò
21:00
Venerdì 18 e sabato 19 gennaio, alle ore 21, presso il Teatro Il Sipario Strappato di Arenzano (via Marconi 165) andrà in scena “La collina di Spoon River e le canzoni di Fabrizio De André”.[...]
Teatro "Il Sipario Strappato"
00:00
Domenica 20 gennaio dalle 8,30 alle 18,30 in via Bocca ad Arenzano, appuntamento mensile con il Mercatino dell’Antiquariato e del Collezionismo a cura del CIV. Tra oggetti vintage, mobili d’epoca, oggetti da collezione, si potranno[...]
00:00
Domenica 20 gennaio si partirà da Sassello, insieme alla Guida del Parco, per attraversare incantate faggete e boschi di betulle e raggiungere il Monte Avzè, da dove lo sguardo potrà abbracciare lo splendido panorama sottostante[...]