Eccidio del Castellaccio. Muscatello: «Dobbiamo ricordare, consapevoli che oltre alla rabbia c’è il perdono e la pace»

Riceviamo e volentieri pubblichiamo la nota del consigliere metropolitano e comunale di Arenzano Salvatore Muscatello:

Ieri sabato 10 febbraio 2018 si è svolta la commemorazione del 73° Anniversario dell’Eccidio del Castellaccio a Genova.

Quando la segreteria del Sindaco metropolitano di Genova mi ha chiamato per invitarmi a rappresentare la Città Metropolitana alla cerimonia ho dato subito la mia disponibilità. Tanti amici presenti di Genova e provincia, c’era anche la rappresentanza dell’ANPI di Arenzano con il mio amico Vittorio Torzini. Presente anche il Consigliere comunale Claudio Villa in rappresentanza del Comune di Genova; il Consigliere regionale Giovanni De Paoli in rappresentanza della Regione Liguria.

Ivano Bosco, CGIL Genova nella sua orazione commemorativa ha parlato dei lavoratori che hanno difeso gli stabilimenti genovesi durante la ritirata dei nazisti. Ha parlato anche dell’importanza del lavoro per dare dignità alle persone. Ma il punto più bello dell’orazione è stato quando ha sottolineato che è un errore abusare della parola fascismo. Le nostre istituzioni sono antifasciste e democratiche e l’antifascismo non ha un colore politico ma fa parte della nostra Costituzione scritta di proprio pugno dai nostri padri costituenti italiani citando tra tutti il liberale Alcide De Gasperi.

Affinché i nostri patrioti (Sabatino Di Nello, Alfredo Formenti, Angelo Gazzo, Pietro Pinetti,
Luigi Achille Riva, Federico Vinelli, Corradino Nuzzi e Gian Domenico Diambri) che con coraggio si sono opposti a una stupida guerra andando incontro alla morte, possano vivere nei nostri cuori e nella nostra memoria, dobbiamo ricordare l’eccidio, consapevoli che oltre alla rabbia c’è il perdono e la pace.

Coincidenza vuole che ieri fosse anche il giorno del ricordo delle vittime delle Foibe. Quasi diecimila italiani massacrati, torturati e gettati vivi e morti a strapiombo nelle cavità carsiche. Una pulizia etnica scaturita dall’odio politico-ideologico voluta da Tito durante l’occupazione della Jugoslavia di Trieste, Gorizia e Istria. Quasi diecimila italiani uccisi e l’unica loro colpa è stata quella di essere italiani non comunisti.

In una guerra civile non ci sono vinti o vincitori ma carnefici e vittime. I carnefici sono quelli che hanno voluto la guerra e le vittime sono quelli che con coraggio si sono opposti e hanno voluto la pace. Infine c’è una terza categoria, quella degli esecutori materiali e degli indifferenti, sono quelli che non hanno avuto il coraggio di opporsi; ma forse dopotutto anche loro erano delle vili vittime.

Attualissima la canzone a Sanremo 2018 di Ermal Meta e Fabrizio Moro:

Non mi avete fatto niente
Non avete ottenuto niente
Andiamo oltre alle vostre inutili guerre e al vostro stupido odio.

Al Festival di Sanremo hanno vinto il primo premio, come auspicavo, soprattutto per il testo della canzone che ha preso spunto dalla lettera di Antoine Leiris, marito di una delle vittime della strage del Bataclan di Parigi del 13 novembre 2015.

Consigliere Salvatore Muscatello
Città Metropolitana di Genova

EVENTI (vai all'agenda completa) 

00:00
Torna ad Arenzano per la quarta edizione la Three For Team Trail Race, corsa a piedi in un paesaggio emozionante lungo i sentieri del Beigua Geopark, con un percorso di 21km 1100mt D+. La partenza[...]
00:00
Domenica 25 febbraio ad Arenzano in Piazza Mazzini, un giorno intero con il Mercatino delle opere del proprio ingegno, dove stoffa, legno, fimo, feltro, vetro, ardesia e pietra vengono trasformati in oggetti utili o d’arredo.  
00:00
Negli ultimi anni il lupo è tornato ad essere una presenza stabile nell’area protetta del Beigua, oggetto di campagne di monitoraggio e di iniziative volte alla riduzione del conflitto con le attività zootecniche, per favorire[...]
16:00
Cogoleto “placca” la violenza sulle donne con un torneo di rugby femminile a cui partecipano atlete over35. L’appuntamento è domenica 25 febbraio alle 16, presso il campo da rugby del Molinetto. L’evento sportivo, “Placchiamo la violenza”,[...]
Campo da Rugby di Cogoleto
18:30
Martedì 27 febbraio alle 18,30 presso il Ristorante TerraeFuoco in Lungomare Kennedy ad Arenzano, Daniela Tedeschi, candidata di Liberi e Uguali nel collegio uninominale alla Camera, incontrerà i cittadini nell’ambito della campagna elettorale per le[...]
Ristorante TerraeFuoco