Rifugiati a Cogoleto, tensione alta tra minacce, smentite, insulti e chiarimenti

Toni molto accesi a Cogoleto – che già ospita alcuni profughi – dove di recente è stata approvata la delibera di giunta che propone l’adesione del paese alla rete Sprar

Tanto che – dopo il vertice di ieri con gli amministratori della Città Metropolitana di Genova (compreso il sindaco di Arenzano) che hanno ricevuto l'”aut aut” del Prefetto – più quotidiani e tg hanno riportato la notizia che il vicesindaco Marina Costa avrebbe ricevuto minacce da due consiglieri comunali, Francesco Biamonti della Lega Nord e Franco Repetto del M5S, con anche espliciti riferimenti alle tristemente famose “docce” di Hitler.

La solidarietà è arrivata dai circoli Pd di Cogoleto e Arenzano: «Il Partito Democratico di Cogoleto è vicino alla Vicesindaco di Cogoleto Marina Costa ed esprime la propria totale solidarietà per gli attacchi subiti». «Il circolo Pd di Arenzano esprime piena e convinta solidarietà alla vicesindaco di Cogoleto signora Costa, stigmatizzando le incivili e vergognose minacce indirizzate alla sua persona. Marina siamo con te…».

Ma i due consiglieri non ci stanno e si difendono: «Non ho mai minacciato il vicesindaco – racconta Francesco Biamonti a Il Secolo XIX – il video che ho mandato, sulla chat istituzionale, mette a confronto la situazione degli italiani e dei rifugiati. Sara stato un video politico, ma non minaccioso».

Franco Repetto spiega la sua versione dei fatti: «Abbiamo una chat istituzionale su WhatsApp, e per sbaglio qualche tempo fa ho inviato un’immagine di cattivo gusto (un “meme” raffigurante il rapper Bello Figo, nei mesi scorsi al centro di accese polemiche a livello nazionale, e sotto una vignetta con Adolf Hitler che dice «Mi piaci, tu farai la doccia per primo»). Se ne è parlato anche durante lo scorso consiglio comunale e ho chiesto pubblicamente scusa per quell’invio inappropriato, ma non si trattava di una minaccia rivolta alla vicesindaco. Non sono razzista, faccio volontariato nella Croce Rossa di Cogoleto che si è occupata per prima di gestire i rifugiati di Pratozanino al loro arrivo, ho partecipato anche ad alcuni progetti in Africa. Adesso sento di essere stato diffamato io».

La tensione, in ogni caso, continua a essere alta intorno all’argomento migranti, e non di rado volano offese e insulti soprattutto sui social (ma anche minacce dal vivo, ha raccontato il TGR), e proprio sui social è stato pubblicato oggi – nel tentativo di stemperare un clima che non può che nuocere a tutti – un intervento di Patrik Balza della Croce d’Oro di Sciarborasca.

«Quello che mi preme rimarcare, a favore dei tanti cittadini che stanno a metà tra queste due correnti di pensiero e che meritano di essere correttamente informati e non impauriti – scrive Balza – è la situazione del nostro Comune. Grazie al sacrificio di persone, associazioni di volontariato e sportive, insegnanti delle scuole e Amministrazione abbiamo sviluppato una rete che ha permesso una gestione del capitolo “migranti” fino ad oggi SENZA problemi. I ragazzi che risiedono a Pratozanino, che vi prego di NON confondere con chi delinque attraverso forme di accatonaggio (es. elemosina) e vendita abusiva di merci contraffatte, si sono dimostrati da subito (un anno fa) disponibili a voler essere integrati. Hanno seguito e stanno seguendo percorsi scolastici, sportivi e, più in generale, di inclusione sociale molto intensi. Stanno GIUSTAMENTE effettuando lavori di pubblica utilità a favore del nostro Comune e del nostro territorio come una delle tante prerogative per “contraccambiare” (nell’immediato non mi veniva altro termine) la dovuta accoglienza e portando migliorie ad alcuni servizi. Stanno cercando di farsi voler bene, e qualcuno ci sta riuscendo, anche se nella massa di chi spesso fa terrorismo psicologico, è un’impresa essere considerati “esseri umani normali”. Non nascondo certo che alcune volte non è stato facile, e non lo è tutt’oggi, rapportarsi e cercare di educare ragazzi distanti anni luce dalla nostra cultura, ma sono fiero di sottolineare che a Cogoleto pian piano ci stiamo riuscendo! Tutto questo grazie a molti cittadini generosi, spesso silenti nel far del bene. Quelle persone che hanno capito, e stanno capendo, che non bisogna far di tutta l’erba un fascio, e se siamo stati bravi ad educarli e a farci ascoltare, è anche e soprattutto merito loro. Spesso abbiamo dovuto e li dobbiamo “sgridare e punire” proprio come si fa con un qualsiasi giovane che arriva in ritardo o che prova a salire sull’autobus senza biglietto, ma i risultati fortunatamente fino ad oggi sono sempre arrivati. Le mie parole vogliono semplicemente testimoniare una realtà cogoletese sana e di cui non bisogna aver paura. I ragazzi residenti a Cogoleto in un anno di permanenza non hanno MAI avuto un problema con la giustizia, e affermo ciò sapendo che in questo gruppo ci sono anche rappresentanti delle forze dell’ordine che mi potrebbero smentire. Ma potrebbero smentirmi più semplicemente anche i loro vicini di casa o, più in generale, gli abitanti di Pratozanino. Sono il primo ad ammettere e comprendere l’esasperazione di tantissima gente dovuta all’emergenza nazionale ed europea che sta assumendo dimensioni sempre maggiori e che va sicuramente ridimensionata, ma vi prego di non spaventarvi generalizzando il tutto e trasferendolo nel nostro Comune. Questo lo dobbiamo alle decine di persone che si stanno impegnando per far sì che questi ragazzi si integrino il più possibile con noi, che rispettino le nostre leggi e soprattutto la nostra cultura: in pochi mesi abbiamo ottenuto risultati di esempio per molti altri comuni». 

EVENTI (vai all'agenda completa) 

00:00
Domenica 20 agosto festa patronale di S. Bernardo a Lerca con la processione dei caratteristici crocefissi lignei delle Confraternite e la tradizionale fiera.    
21:00
Al parco Tubi Ghisa di Cogoleto dalle 21 di giovedì 3, 17 e 24 agosto, si balla tutta la sera!  
Parco Tubi Ghisa
08:00
Da sabato 26 a lunedì 28 agosto grande Festa di Sciarborasca. Si comincia sabato 26 agosto alle 8 con l’apertura del Mercatino delle opere del proprio ingegno, che si protrarrà fino a fine festa. Alle[...]
00:00
Dopo l’accordo di collaborazione stipulato in febbraio tra il Collegio Regionale delle Guide Alpine Liguria e l’Ente Parco, ha preso il via un calendario di appuntamenti per avvicinare alla pratica di sport di montagna. Per[...]
Parco del Beigua