Il Sindaco dei Ragazzi di Arenzano vince il concorso regionale “Ascoltami, ti racconto una storia”

Si è immedesimata in una ragazza cieca, in un futuro ipotetico, e ha raccontato la sua storia in un elaborato delicato e commovente che ha vinto il primo premio al concorso regionale “Ascoltami ti racconto una storia”: è Eleonora Lucatorto, Sindaco dei Ragazzi di Arenzano che ha partecipato al contest promosso dall’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti della Liguria.

Il concorso era aperto a tutti gli alunni e studenti delle scuole di ogni ordine e grado, ed Eleonora – che guida il CCR, Consiglio Comunale dei Ragazzi e delle Ragazze di Arenzano – ha partecipato vincendo il primo premio. Il requisito principale, era inserire nel testo i sostantivi “amicizia”, “mani” e “voce”.

Eleonora, nata il 27 maggio 2006, ha appena frequentato la prima media ad Arenzano, e ha dimostrato di essere, oltre un buon Sindaco, anche una brava scrittrice!

Pubblichiamo volentieri il suo scritto:

C’è sempre stato in me qualcosa che non ho mai capito. Per me è normale immaginare il mondo che mi circonda, provare a vedere attraverso le voci e le mie mani i visi degli altri, ma il vero problema non è come immagino io le persone, è come loro vedono me.

Era il mio primo anno di superiori, uscivo da una scuola media abbastanza buona anche se i compagni non erano così buoni come sembravano, non mi parlavano mai e direi quasi che mi evitavano. L’unico spicchio di sole era Laura che aveva passato l’infanzia con una malattia che non le permetteva di camminare in modo normale. Fortunatamente era guarita grazie a cure speciali; lei sapeva perfettamente come mi sentivo e mi aiutava.   Sicuramente mi sentivo molto disorientata alle superiori perché gli spazi erano molto più grandi rispetto alle medie e non riuscivo a muovermi più di tanto se non con l’aiuto delle mani, di Laura e del bastone bianco.

In questo liceo poi ho scoperto i corsi di musica e teatro molto allettanti. Per studiare musica dovevo imparare a memoria tutte le note e ricordarmi tutte le posizioni e la sera  ascoltavo con le cuffiette i suoni delle note in modo da associare i suoni alle posizioni;  metodo di studio ispirato dal grande Andrea Boccelli.

Per teatro ancora più facile, bastava ricevere il copione sull’MP3 e ascoltarlo anche solo una volta grazie alla mia ottima memoria che usavo non solo nel campo artistico ma anche a scuola con tutte le altre materie.

Intorno a me si era creato un gruppo di ragazzi molto simpatici che mi aiutavano, mi sostenevano e mi facevano ridere. Pensare che ero uscita dalle medie con una solo amica e adesso mi ritrovavo in un gruppo dove le persone mi volevano veramente bene, fa un po’ ridere e un po’ piangere. Ovviamente non mancava mai la persona che mi prendeva in giro  però avevo capito che bastava ignorarlo e tutto andava bene e se ti toccava bisognava andare immediatamente dai professori. Con questo metodo per sfuggire al bullismo  nessuno mi aveva più ferito.

Si avvicinava sempre di più il concerto e lo spettacolo di fine anno dove ogni studente doveva proporre idee e scrivere un piccolo testo su ognuno di noi ed è così che ho scritto questo piccolo tema in modo da esporre l’anno in cui tutto è cambiato e vorrei concludere  con: “Tante volte le persone ci guardano con pena e per tanti siamo da prendere in giro ma quell’anno ho capito che tutti siamo uguali e che, anche se tante volte incontri persone che non ti capiscono e ti feriscono, tu troverai sempre amici che ti aiutano e ti sostengono perché l’ amicizia è una cosa importante nella vita di tutti”.

Eleonora Lucatorto

 

EVENTI (vai all'agenda completa) 

17:00
Giovedì 22 novembre alle 17 nell’ambito della “Settimane della Cultura” alla Biblioteca “E. Firpo” di Villa Nasturzio a Cogoleto, sarà presentata la raccolta di poesie “Transfert” di Simone Pansolin. L’autore che accompagnerà la presentazione con[...]
Biblioteca "E. Firpo", Villa Nasturzio
17:00
Giovedì 22 novembre alle 17 primo incontro del Gruppo di Lettura della Biblioteca Civica “G. Mazzini” di Arenzano. L’incontro è aperto a tutti ed è dedicato a chi ama leggere, vuole condividere la sua passione[...]
Biblioteca Civica "G. Mazzini"
Nov 23–Nov 25 giorno intero
00:00
Venerdì 23 a cena, sabato 24 e domenica 25 novembre a pranzo, per tutti gli appassionati della cucina tradizionale piemontese, ecco il Bagna Cauda Day, evento ideato e promosso dall’associazione “Astigiani” che vede aderire cantine,[...]
Il Torchio
17:15
Venerdì 23 novembre dalle 17,15 alle 18,15 arriva il terzo appuntamento con il laboratorio per ragazzi dai 7 ai 12 anni organizzato dal circolo Arci di Cogoleto di via Parenti 24. Divertenti giochi ed esperimenti[...]
Circolo Arci Mario Merlo - Casa del Popolo
20:30
L’EVENTO È STATO RIMANDATO A VENERDI’ 23 NOVEMBRE — Rita Tana, l’atleta arenzanese campionessa di brazilian jiu jitsu, ha già vinto davvero tanti trofei, salendo sul podio di sette campionati europei, cinque campionati europei no[...]
La Kascia
21:00
Venerdì 23 novembre alle 21 all’Auditorium Berellini di Cogoleto verrà proiettato il docufilm “Crazy for football“, diretto da Volfango De Biasi, vincitore del David di Donatello 2017 come miglior documentario italiano. Nel film si racconta[...]
Auditorium Berellini
00:00
Immagine di archivio   Iniziativa di solidarietà ed ecologia il prossimo weekend ad Arenzano, dove – dopo i danni dell’incredibile mareggiata delle scorse settimane – volontari, scout e Aral si danno appuntamento per pulire insieme[...]
09:30
Sabato 24 novembre dalle 9,30 nella Sala Consiliare Sandro Pertini del Comune di Cogoleto si terrà il convegno “Le leggi che hanno cambiato l’Italia” nell’ambito della rassegna di eventi di “Un cammino in cammino” a[...]
Sala Consiliare