Video e foto – Arenzano, la cerimonia del Confuoco

Il fuoco ha avvolto con vigore i rami di alloro sulla terrazza del Palazzo Comunale di Arenzano e secondo i più esperti è segno che quello che verrà sarà un anno fortunato. 

La tradizionale cerimonia del Confuoco si è svolta oggi nella sala consiliare del  Palazzo Comunale di Arenzano. Di fronte a un folto pubblico e alle autorità civili e militari, il Sindaco Luigi Gambino e Carlo Tixe, console dell’associazione Torre dei Saraceni, in rappresentanza del popolo arenzanese, si sono scambiati i consueti auguri accompagnati con i doni di fine anno.

Durante l’incontro il console Tixe ha portato all’attenzione del sindaco qualche problematica non ancora risolta, i classici “mugugni”, tra cui la richiesta di concludere i lavori di Palazzo Sant’Antonio e che vengano realizzate nuove toilettes sul lungomare per gli uomini… ma anche per le donne (come fa notare qualcuno del pubblico).

La risposta del sindaco è stata molto franca: mentre per quanto riguarda Palazzo Sant’Antonio non c’è ancora l’ok delle Belle Arti, per le toilettes purtroppo c’è il problema della commissione paesaggistica di Genova, ma assicura di avere in mente qualche soluzione.

Gambino ha aggiunto che spera di inaugurare la tensostruttura costruita vicino alla scuola elementare entro il 20 gennaio, mentre i lavori per la costruzione del palazzetto dello sport inizieranno il 10 gennaio. Intanto il 6 gennaio, proprio il giorno della Befana, si inaugureranno i giochi per bambini in Piazzale del mare.

Non solo “mugugni”, però, perchè il console ha ricordato come l’associazione Torre dei Saraceni si sia distinta per le iniziative intraprese a favore della collettività arenzanese tra cui il sostegno alla casa dell’Anziano, la collaborazione con le scuole, la pubblicazione di una tesi di laurea sull’agricoltura arenzanese. In programma un concorso in primavera per assegnare una pagina del giornalino della Torre dei Saraceni ai giovani che vogliano mantenere viva la tradizione della cultura dialettale. Sono stati consegnati in dono al comune alcuni cartelli di segnalazione turistica sulla Villa e Parco Sauli Pallavicino.

Fotogallery – Tutti i diritti riservati – Vietata la riproduzione

EVENTI (vai all'agenda completa) 

09:30
Lunedì 14 gennaio alle 9,30 nella Sala Consiliare Sandro Pertini del Comune di Cogoleto, si inaugura la mostra itinerante “1938-2018 Ricordando…le leggi razziali”, alla presenza di Marina Costa, vicesindaco di Cogoleto. La mostra rimarrà aperta[...]
Sala Consiliare
09:30
Venerdì 18 gennaio l’Unitre di Arenzano e Cogoleto organizza una bellissima escursione alla Madonna della Guardia di Varazze, la chiesetta che si vede svettare su una collina tra Cogoleto e Varazze e dalla quale si[...]
21:00
Venerdì 18 e sabato 19 gennaio, alle ore 21, presso il Teatro Il Sipario Strappato di Arenzano (via Marconi 165) andrà in scena “La collina di Spoon River e le canzoni di Fabrizio De André”.[...]
Teatro "Il Sipario Strappato"
14:30
Sabato 19 gennaio dalle 14,30 al Casone ex Muvita di Terralba, l’Accademia Musicale di Arenzano presenta l'”Open Day, Porte aperte all’Accademia”. Verranno presentate le attività sociali, i docenti e i programmi didattici del 2019. Nell’ambito[...]
Casone del Muvita
19:45
Sabato 19 gennaio alle 19,45 a Masone l’Associazione Noi per Voi organizza la “Serata del Pansotto“, presso il salone dell’Opera Monsignor Macciò. Il menù della serata comprende aperitivo, pansotti alla salsa di noci, pansotti burro[...]
Salone dell'Opera Monsignor Macciò
21:00
Venerdì 18 e sabato 19 gennaio, alle ore 21, presso il Teatro Il Sipario Strappato di Arenzano (via Marconi 165) andrà in scena “La collina di Spoon River e le canzoni di Fabrizio De André”.[...]
Teatro "Il Sipario Strappato"
00:00
Domenica 20 gennaio dalle 8,30 alle 18,30 in via Bocca ad Arenzano, appuntamento mensile con il Mercatino dell’Antiquariato e del Collezionismo a cura del CIV. Tra oggetti vintage, mobili d’epoca, oggetti da collezione, si potranno[...]
00:00
Domenica 20 gennaio si partirà da Sassello, insieme alla Guida del Parco, per attraversare incantate faggete e boschi di betulle e raggiungere il Monte Avzè, da dove lo sguardo potrà abbracciare lo splendido panorama sottostante[...]