attentiaqueidueemmepiemmepigaggeroemmepi

Accoglienza dei profughi afghani, Bruzzone: «Cogoleto è pronta a fare la sua parte fin dalle prossime settimane»

Cogoleto è pronta a fare la sua parte nell’accoglienza dei profughi dall’Afghanistan, e arriveranno persone presumibilmente già nelle prossime settimane.

A comunicarlo, il sindaco Paolo Bruzzone durante il consiglio comunale di mercoledì 1 settembre: «Tutti abbiamo visto in queste settimane le immagini della crisi afghana, del ritorno dei talebani, il veloce ritorno in patria delle varie delegazioni e degli eserciti impegnati in quell’area, ma soprattutto abbiamo visto i volti disperati di tutte quelle persone che avevano anche collaborato con i vari governi tra cui anche quello italiano, e che in pochi giorni si sono viste prima abbandonate e poi fortunatamente nella maggioranza dei casi recuperate».

Queste persone stanno pian piano arrivando nel nostro Paese e in molti altri Stati d’Europa e del mondo: «Abbiamo ritenuto fin dal primo momento che anche Cogoleto debba fare la sua parte – ha detto Bruzzone -. Abbiamo immediatamente dato disponibilità agli enti sovracomunali affinché le persone che hanno servito e collaborato con lo Stato italiano potessero arrivare a Cogoleto. Se ne sono occupati in particolare il nostro capogruppo Matteo Calcagno e gli assessori Giorgia Pisani e Marina Bruzzone, e abbiamo avuto contatto con persone che molto probabilmente, se l’iter verrà completato, verranno a Cogoleto nelle prossime settimane. Per ragioni di riservatezza e di sicurezza non ho la possibilità di darvi le generalità ma posso dire che sicuramente saranno persone che si integreranno facilmente nel nostro tessuto sociale e non creeranno alcun tipo di problema alla nostra comunità, anzi la arricchiranno di una professionalità riconosciuta anche a livello nazionale e internazionale».

X