attentiaqueidueemmepiemmepi
attentiaqueidueemmepiemmepi

Arenzano, i bambini della scuola De Calboli mettono a dimora le piantine ricevute dalla Protezione Civile

A conclusione dell’attività svolta dalla Protezione Civile di Arenzano con le classi seconde e terze della scuola elementare De Calboli – che consisteva nell’affidare una piantina ai bambini perchè se ne prendessero cura in attesa di piantarle – questa mattina i giovani alunni, accompagnati dalle loro insegnanti, hanno finalmente messo a dimora le piantine ricevute. Un modo per contribuire ad abbellire il parco Negrotto Cambiaso e nel contempo di educare a prendersi cura dell’ambiente stimolando l’abilità e la creatività delle bambine e dei bambini.

Ma altre attività della Protezione Civile sono in programma, come ci ha anticipato Andrea Briasco, vice coordinatore, stamani presente al parco Negrotto Cambiaso con il coordinatore Renzo Neviani. “Partendo da un’attività riguardante la sicurezza stradale già in precedenza avviata con le classi di terza media –  una simulazione, tramite l’uso di speciali visori di come viene alterata la vista con l’assunzione di alcool o di droghe – porteremo questa esperienza in un evento pubblico prossimamente in programma che darà la possibilità a tutti i giovani di sperimentare virtualmente gli effetti catastrofici – ad esempio alla guida di uno scooter – in stato di alterazione da alcool o droghe. Un’esperienza unica sviluppata in stile Intelligenza Artificiale”.

Infine – conclude Briasco – domenica 28 maggio saremo presenti a Pieve Ligure dove ci sarà la festa di tutte le Protezioni Civili della provincia di Genova. Sarà per noi l’occasione giusta per evidenziare le attività svolte con le scuole nell’ultimo anno, nelle quali abbiamo investito molto impegno da parte dei nostri volontari e che ci teniamo a riprendere ogni anno”.