Arenzano, il centrodestra attacca il bilancio di previsione: «Ci saremmo aspettati di più, ecco le nostre proposte»

Ad accendere la polemica sul bilancio di previsione del Comune di Arenzano è Paolo Cenedesi, ex consigliere comunale della Lega, con un post su Facebook in cui ritorna su uno dei suoi cavalli di battaglia, l’avanzo di bilancio. Insomma, per il centrodestra arenzanese si poteva fare di più soprattutto in tempi di pandemia: «Anche nell’ultimo consiglio comunale ad Arenzano – spiega Cenedesi – su domande della nostra consigliera Alessandra Minetti (che in streaming non si possono ancora ascoltare non essendo il video del consiglio comunale online, ndr) e in molti di quelli precedenti, il sindaco ha continuato a piangere miseria. Il solito atteggiamento da piccola fiammiferaia che mal si concilia con il reale stato delle cose: enormi avanzi di bilancio sulla parte corrente (tasse, imposte, sociale ecc.), 12 milioni di euro in banca e diversi milioni già a disposizione su investimenti. Anche per questo, visto il periodo di grossa difficoltà e crisi per molte famiglie e soprattutto per le attività economiche, ci saremmo aspettati molto di più dal bilancio di previsione 2021 appena approvato».

Ma in concreto cosa avrebbe fatto di più il centrodestra se fosse stato al governo della cittadina? Cenedesi spiega: «Diminuzione dell’Imu o esoneri per le attività economiche, diminuzione o abolizione della tassa di soggiorno, parcheggi gratuiti, incremento dei buoni spesa e dei sussidi a integrazione sostanziale di quelli governativi, rimodulazione della Tari e molto altro, sono solo queste alcune delle nostre proposte».

Ad accendere la polemica sul bilancio di previsione del Comune di Arenzano è Paolo Cenedesi, ex consigliere comunale della Lega, con un post su Facebook in cui ritorna su uno dei suoi cavalli di battaglia, l’avanzo di bilancio. Insomma, per il centrodestra arenzanese si poteva fare di più soprattutto in tempi di pandemia: «Anche nell’ultimo consiglio comunale ad Arenzano – spiega Cenedesi – su domande della nostra consigliera Alessandra Minetti (che in streaming non si possono ancora ascoltare non essendo il video del consiglio comunale online, ndr) e in molti di quelli precedenti, il sindaco ha continuato a piangere miseria. Il solito atteggiamento da piccola fiammiferaia che mal si concilia con il reale stato delle cose: enormi avanzi di bilancio sulla parte corrente (tasse, imposte, sociale ecc.), 12 milioni di euro in banca e diversi milioni già a disposizione su investimenti. Anche per questo, visto il periodo di grossa difficoltà e crisi per molte famiglie e soprattutto per le attività economiche, ci saremmo aspettati molto di più dal bilancio di previsione 2021 appena approvato».

Ma in concreto cosa avrebbe fatto di più il centrodestra se fosse stato al governo della cittadina? Cenedesi spiega: «Diminuzione dell’Imu o esoneri per le attività economiche, diminuzione o abolizione della tassa di soggiorno, parcheggi gratuiti, incremento dei buoni spesa e dei sussidi a integrazione sostanziale di quelli governativi, rimodulazione della Tari e molto altro, sono solo queste alcune delle nostre proposte».

X