attentiaqueidueemmepi emmepiemmepi emmepi
attentiaqueidueemmepiemmepiemmepiemmepi

Biglietto integrato per l’area metropolitana di Genova, ok del consiglio regionale a mozione del consigliere Sanna

Approvata in consiglio regionale la mozione presentata dal consigliere del Partito Democratico Armando Sanna, e sottoscritta da tutto il gruppo, per chiedere l’estensione del biglietto integrato treno-bus a tutta l’area metropolitana di Genova, compresi i piccoli comuni, per promuovere la mobilità sostenibile e un servizio di trasporto integrato. Un modo per rendere più agevoli gli spostamenti anche a chi vive nell’entroterra.

Da molti anni esiste il biglietto integrato treno-bus all’interno del Comune di Genova. La Regione l’ha sempre finanziato, anche nella prospettiva della realizzazione del nodo ferroviario e della conseguente possibilità di realizzare la metropolitana ferroviaria urbana al servizio del ponente genovese”, dice il consigliere regionale del Partito Democratico Armando Sanna. “Ora però – osserva – nella logica della città metropolitana e anche delle politiche legate alla transizione ecologica, è giusto immaginare un’estensione di questo servizio su una scala più ampia che coinvolga anche i Comuni della città metropolitana. Per raggiungere questo obiettivo è stata approvata la mozione, che ho presentato in Consiglio regionale, che impegna la giunta a realizzare questa estensione del servizio dopo l’introduzione del biglietto elettronico regionale e entro i sei mesi dalla sperimentazione”.

Il tema è da sempre considerato molto importante a ponente, cavallo di battaglia da anni in particolare del vicesindaco di Cogoleto ed ex consigliere metropolitano Stefano Damonte, che ha dato il suo contributo alla stesura della mozione presentata in consiglio regionale.

Il prossimo step è cominciare “a lavorare con i Sindaci della città metropolitana per coinvolgerli in questo progetto strategico che sarà di particolare rilievo nel ponente cittadino e provinciale”, conclude Sanna.

X