Scorri verso il basso per leggere

attentiaqueidueemmepiemmepi gaggero

attentiaqueidueemmepiemmepigaggero

Bitterblossom, l’esordio dei giovani cogoletesi: «Il palco è diventato la nostra casa per il tempo dell’esibizione»

Pubblico infiammato ieri sera a Cogoleto, Molo Speca. Giovani in fibrillazione in attesa dell’esibizione dei Bitterblossom che non hanno deluso le aspettative né degli amici né delle famiglie, né del folto pubblico, lì per sentirli.

Soddisfatta dell’esordio Antonietta Fiorillo responsabile di Anthos Moda Eventi, la quale si è resa conto, con occhio critico, che non tutto è filato liscio, ma considerando che i giovani musicisti erano al debutto e che dietro al gruppo hanno lavorato con passione e in modo del tutto volontario persone professionali e non professionisti del settore, è rimasta piacevolmente colpita per come la serata è proseguita.

L’assessore al turismo del Comune di Cogoleto nonché Vicesindaco Stefano Damonte che ha aperto la serata con entusiasmo e partecipazione, dichiara: «Siamo felici, come amministrazione, di essere riusciti a realizzare, con l’aiuto dei ragazzi e delle attività aderenti, questa importante serata di musica, inserita nella rassegna estiva del Comune di Cogoleto “Cogo Let’s Go!”, in favore di un gruppo di ragazzi del nostro bellissimo paese, con l’augurio che possa essere per loro un “trampolino” di lancio per il loro futuro».

Il giovane cantante Filippo Fornaro, portavoce del gruppo musicale, alla fine della l’esibizione ha dichiarato: «La prima serata è andata! L’adrenalina era a mille ed eravamo tutti super emozionati! Prima di salire sul palco ci siamo scambiati degli sguardi che dicevano “Ma sta succedendo davvero? Stiamo per salire veramente? Proprio noi?”. E dopo qualche incertezza sui primi pezzi ci siamo sentiti a casa. Il palco era diventato per quelle due ore la nostra casa. Poi vedere il pubblico così coinvolto, così caloroso, ci ha veramente aiutato. Siamo anche rimasti sbalorditi dalla scioltezza di Aurora e nel vederla poi, da amica, nei panni di presentatrice, anche con i cambi di abito: sembrava di essere a Sanremo! Ora che l’esordio è andato siamo già pronti e carichi per i prossimi eventi, ci siamo davvero resi conto che fare musica ci piace e ci fa stare davvero bene!».

Altra giovane promessa è Aurora Colla, 22 anni, anche lei di Cogoleto, presentatrice della serata, prossima alla laurea in Dams presso l’università di Torino. Ha intrapreso un percorso di studio all’insegna dell’arte dello spettacolo e l’organizzazione di eventi culturali. Anche lei cantante, ma soprattutto amica dei Bitterblossom, ha seguito il loro percorso dalla saletta fino al debutto.

Tra gli ospiti Matteo Altamura, 25 anni e già presidente di un’associazione, GV Network, che ha lo scopo di far emergere i giovani artisti della Liguria, dando loro la possibilità di esibirsi dal vivo. Il suo ultimo progetto, GenVision, ha visto la partecipazione degli istituti superiori liguri in un’amichevole competizione che terminerà il 19 luglio sul grande palco dell’area spettacoli dell’Arena del Mare del Porto Antico. È in questa occasione che Filippo Fornaro, la voce del gruppo, avrà nuovamente la possibilità di esibirsi assieme al coro di cui fa parte: i Cromosuoni, seguiti da Maya Forgione.

Nella serata e questa mattina Antonietta Fiorillo ha ricevuto diverse richieste di serate per I Bitterblossom che si esibiranno prossimamente non solo nella bella Cogoleto, il 2 agosto al Bar 553, ma anche ad Albissola Marina e Laigueglia.

Ci potrebbe essere anche una piccola sorpresa in qualche cittadina lombarda, luoghi da dove proviene Antonietta, traferitasi per lavoro da 2 anni a Cogoleto.

Le prossime date del gruppo saranno disponibili su Instagram @bitter.blossom.official

X