attentiaqueidueemmepi emmepiemmepi emmepi
attentiaqueidueemmepiemmepiemmepiemmepi

“Blanca” su Rai 1: in tv anche Sara Damonte del Sipario Strappato

In molti ieri sera hanno visto “Blanca”, la nuova serie tv su Rai 1 girata a Genova e dintorni, curiosi di vedere la loro città ma non solo. La serie non è infatti ambientata solo nel capoluogo ligure, in quanto alcune scene sono state girate anche ad Arenzano: era successo a marzo, e alcuni cittadini avevano pensato che si fosse trattato di un vero incidente, guardando quella gru che recuperava un’auto finita in mare sul lungomare De André.

Mentre la scena girata ad Arenzano deve ancora andare in onda, agli occhi degli arenzanesi più attenti che ieri hanno guardato la prima puntata di “Blanca” non sarà invece sfuggito un altro particolare: tra gli attori che interpretavano i giornalisti televisivi intenti a dare notizia dell’arresto di un uomo, c’era proprio Sara Damonte, direttore artistico del Sipario Strappato, in questi giorni reduce dal successo della produzione sipariana “Perché anche io sono una donna!”, andato in scena sabato.

La serie tv “Blanca” parla di una ragazza che, dopo aver perso la vista a dodici anni, si trova ad un passo dal realizzare il sogno della sua vita: lavorare in polizia. Ma, una volta arrivata in commissariato per uno stage, non può che notare la diffidenza di tutti. Grazie alle abilità che ha sviluppato negli anni, però, e all’aiuto del suo cane Linneo, Blanca si rivela una detective dotata di uno “sguardo” diverso ed efficace. Tratta dai romanzi di Patrizia Rinaldi e con la speciale consulenza artistica di Andrea Bocelli, Blanca è la prima serie televisiva al mondo girata in olofonia, una speciale tecnica di registrazione del suono che permette essere al posto della protagonista.

X