attentiaqueidueemmepi
attentiaqueidueemmepi

Cogoleto e Arenzano: mozioni a sostegno del ddl Zan, il ringraziamento delle associazioni A.C.C.O. e Arenzano/Cogoleto Live

Riceviamo e volentieri pubblichiamo il comunicato delle associazioni A.C.C.O. e Arenzano/Cogoleto Live

Nei consigli comunali di Arenzano e Cogoleto sono state presentate espressioni di sentimento e mozioni a sostegno del ddl Zan contro l’omotransfobia, la misoginia e l’abilismo approvato dalla camera dei deputati il 4 novembre 2020 e solo ieri, finalmente, con il voto della Commissione giustizia messo in calendario al Senato entro il mese di maggio.

Parole – quelle pronunciate dai consiglieri proponenti – appoggiate dagli stessi Sindaci di Arenzano Luigi Gambino e di Cogoleto Paolo Bruzzone – che riteniamo molto importanti. Infatti, come ha sottolineato la consigliera di minoranza Daniela Tedeschi, “le violazioni dei diritti si combattono dal basso e i Comuni possono fare tanto”.

L’associazione Cogoleto/Arenzano Live, presidente Michael Merlini, e l’associazione A.C.C.O, presidente Maurizio Gugliotta, da sempre sensibile a queste problematiche avendo spesso organizzato eventi per sensibilizzare la popolazione al tema della “diversità”, consapevoli degli ostacoli che questa legge dovrà ancora affrontare (sono già in atto tentativi per ritardare la presentazione della legge in Senato) vogliono ringraziare entrambi i consigli comunali per il “coraggio” che hanno dimostrato e per il loro impegno per superare ogni forma di discriminazione e violenza.

Ringraziano la consigliera di minoranza Daniela Tedeschi, il Sindaco di Arenzano Luigi Gambino, il capogruppo di maggioranza di Cogoleto Matteo Calcagno, la consigliera di Cogoleto Simona Cola e la capogruppo di maggioranza ad Arenzano Romina Chiossone per le parole pronunciate a sostegno della legge. Sono parole che ci fanno sperare in un futuro migliore. Un futuro in cui insulti come “frocio” e “handicappato” diventino reato e dove due persone che si amano possano scambiarsi un gesto d’amore in pubblico senza rischiare di essere insultati o malmenati solo perché sono due donne o due uomini. I Comuni di Cogoleto e Arenzano hanno dato un esempio, magari piccolo ma, come un seme gettato nella terra fertile, può, se ascoltato, cambiare il futuro affinché nessuno resti indietro. Un semplice grazie.

Cit “Abbiamo imparato a volare come gli uccelli, a nuotare come i pesci, ma non abbiamo ancora imparato la semplice arte di vivere insieme come fratelli.”
X