attentiaqueidueemmepiemmepiemmepi
attentiaqueidueemmepiemmepiemmepi

Cogoleto condanna la guerra in Ucraina: la mozione approvata all’unanimità

È stata approvata all’unanimità in consiglio comunale a Cogoleto una mozione sull’invasione militare russa in Ucraina, che condanna qualsiasi atto aggressivo di guerra e ogni violazione del diritto internazionale ed esprime piena solidarietà alle popolazioni civili che rischiano di subire in maniera diretta le ripercussioni del conflitto.

Il consiglio comunale di Cogoleto – cittadina che si sta muovendo per organizzare raccolte fondi e generi di prima necessità in più modi – riunito con la bandiera della pace, si è impegnato così a far sentire al popolo ucraino la reazione di vicinanza dei cittadini cogoletesi e a creare ogni possibile mobilitazione per la pace. Inoltre, sindaco e giunta si impegnano ad attivare con le istituzioni sovraordinate e le associazioni del terzo settore locali apposite azioni di solidarietà, e solleciteranno il governo affinché ogni sforzo diplomatico venga posto in essere e affinché le ricadute economiche del conflitto non gravino sulla difficile condizione sociale italiana. «Sostenere la libertà del popolo Ucraino e fare ogni sforzo diplomatico perché si spenga il dolore criminale delle armi. Questo va fatto e senza attendere!» sono le parole del capogruppo di maggioranza Matteo Calcagno, firmatario della mozione.

Il sindaco Paolo Bruzzone in giornata ha ringraziato i cittadini di Cogoleto per la solidarietà che stanno dimostrando in queste ore, in occasione della raccolta di generi alimentari e di prima necessità effettuata a favore del popolo ucraino: «Un grande risultato reso possibile anche grazie al lavoro di squadra, svolto dall’Ufficio Servizi Sociali, dal Gruppo comunale di Protezione Civile, dalla Croce Rossa e dalla Croce d’Oro, che ha permesso di organizzare e consegnare in poche ore tutto il materiale al centro raccolta di Genova».

X