attentiaqueidueemmepiemmepigaggeroemmepi

“Uomo Galileo”: al Sipario Strappato lo spettacolo sulla notte prima dell’abiura di Galilei

Sabato 19 febbraio alle 21 al Sipario Strappato di Arenzano (via Marconi 165) arriva “Uomo Galileo”, dialoghi con la coscienza (ovvero l’arte di vivere secondo scienza) di e con Marco Guerrini.

La notte prima dell’abiura, ancora ostaggio del Sant’uffizio, Galileo è “visitato” da quattro personaggi-spiriti che hanno influenzato la sua vita, sia facendone parte, che non. In un’altalena di emozioni Galileo rivive spezzoni della sua esistenza. Ha modo di capire alcuni dei suoi sbagli, taluni davvero madornali, e ha modo di prendere realmente coscienza di quella che è la sua situazione attuale: l’essere un recluso in attesa di giudizio. Durante i dialoghi con i personaggi si confronta con le sue paure, le sue angosce, ma anche le sue certezze, i suoi punti di forza. Galileo si concede una sorta di psicanalitica-confessione fiume, durante la quale il suo essere profondamente uomo, ancorché scienziato, esce prepotentemente fuori e ci racconta la sua parte più cialtrona e guascona. Ma forse tutto questo è solo un espediente della sua coscienza per proteggerlo e per allontanare, procrastinare il più possibile la decisione che deve prendere di lì a poco.

Lo spettacolo nasce dalla volontà dell’autore, nonché interprete, Marco Guerrini, di  sondare il profondo animo dello scienziato per antonomasia, nel momento più buio della sua esistenza.

Partendo dalla domanda: “cosa passò nella mente di Galileo la notte prima dell’abiura?” l’autore ha immaginato di ripercorrere quelle drammatiche ore, lasciando che la mente di Galileo vagasse libera nello spazio e nel tempo, andando a ripercorrere parte della sua esistenza, con i suoi sbagli e i suoi successi.

Dopo un lungo percorso di ricerca, quello che è venuto fuori è un ritratto dell’uomo Galileo molto frastagliato e in parte diverso da quello che la storia ci tramanda; un uomo burbero, brusco, per certi versi guascone, ma anche geniale, intuitivo, sagace, divertente, un uomo che per secoli ha portato sulla schiena il marchio dell’onta e dell’umiliazione impostagli dal potere, ma che gli è sopravvissuto, un uomo moderno, nato in un’epoca che risentiva ancora delle barbarie precedenti, un non eroe a cui tutti noi dobbiamo molto.

Avvicinarsi a questo spettacolo significa mettere in gioco le paure e i sogni di tutti perché, come in una sorta di transfert emotivo, tutti, almeno una volta, hanno chinato la testa e abiurato.

Lo spettacolo è liberamente ispirato a “Vita di Galileo” di B. Brecht.

Il costo degli spettacoli è di 12 euro intero, e 10 euro ridotto. Sono studiati abbonamenti interi e ridotti (under 30 e over 65) per pacchetti da 10 o 5 spettacoli.
Super Green pass e mascherina FFP2 obbligatori; lo staff del teatro provvederà a fornire gel sanificante sia all’ingresso (dove verrà misurata anche la temperatura corporea) sia al primo piano. Gli abbonati possono disporre di un posto fisso a loro scelta per tutti gli spettacoli.

Info e prenotazioni: 3396539121

 

 

  • 00

    giorni

  • 00

    ore

  • 00

    minuti

  • 00

    secondi

Data

19 Febbraio 2022

Ora

21:00 - 23:00
X