FOTO – Gli auguri della Rensen Sport Team: da un anno difficile alla speranza di un 2021 normale

Riceviamo e volentieri pubblichiamo.

Un anno… assurdo.

E’ questo che viene in mente ripensando a questi ultimi dodici mesi, la vita di tutti noi e’stata travolta e stravolta; quello che sembrava normale e’ diventato speciale. E cosi’ come nella vita di tutti i giorni, anche nello sport tutto si e’ fermato.

La corsa (ma in generale tutti sport), non e’ solo un movimento di gambe o uno sbuffare tra un chilometro e l’altro; ma uno stile di vita, uno sfogo, un momento di pace dove sbrogliarsi dai propri pensieri.

Tra i runner c’è un detto: “Corri quando puoi, cammina se devi, striscia piuttosto. Ma non mollare mai!”, ed e’ quello che hanno fatto gli atleti della Rensen Sport Team!

Hanno stretto i denti nei mesi in cui non si poteva uscire, riunendosi in video chiamate per allenarsi insieme (… e anche per bersi un prosecco in compagnia!), e hanno cercato una piccola normalità laddove si poteva.

Hanno accolto con entusiasmo la staffetta non competitiva La Liguria che riparte che con 273 km ha unito molti runner e società sportive da Ventimiglia a La Spezia.

Inoltre, nel giorno in cui si doveva svolgere la Arenzano Half Marathon, un nutrito gruppo della Rensen ha voluto commemorare lo stesso il percorso unendo la corsa all’evento di beneficenza #ToTheMoonAndBack a favore di Eunike asd.

Con tantissimo rammarico, nel pieno della pandemia, abbiamo dovuto annullare il Gran Trail Rensen, che con la sua decima edizione aveva aperto i sentieri ad un percorso di ben 70km. Nell’attesa che possa riprendere l’organizzazione di questa grandissima gara la Rensen Sport Team sta portando avanti il progetto di rendere permanente un percorso della gara, in modo che tutti, tutto l’anno possono avere la possibilità di percorrerlo.

Le gare sono state quasi un miraggio, in quelle occasioni dove l’organizzazione e’ riuscita a creare una – necessaria – condizione di sicurezza gli atleti della Rensen non si sono fatti trovare impreparati e sono riusciti a partecipare con lo stesso entusiasmo che li contraddistingue.

Ecco alcuni risultati dei nostri ragazzi:

  • Emanuele Pero finisher sui 100km dell’ultra trail dei castelli bruciati;
  • Stefano Giusto e Andrea Giordano anche loro ultra nel trail da 60km ULTO;
  • Enrico Lanfranconi al miglio di Novi “Memorial Pio Giovanni Scarsi” primo posto assoluto!
  • Per la specialità – Everesting – Stefano Giusto sale virtualmente i 8848 metri del monte Everest percorrendo ben nove volte i sentieri da Lerca al monte Rama!
  • La giovane promessa Laura Scarafone invece si impone all’estero con un quarto posto alla Davos night challenge, e terza italiana alla Engadiner Sommerlauf. Vincendo anche la classicissima gara nostrana del Roccolo e un terzo posto alla up&down di Pietra Ligure, convocata anche a per il campionato nazionale FIDAL di maratona a Reggio Emilia.
  • Infine tra gli ultra runner la Rensen cala il poker! Alla 6 ore di Andora Francesca Calcagno seconda donna con 64km, Maddalena Tixe il terzo posto sul podio con 58km, Roberta Barna Scanu quarta donna e prima di categoria, Roberto Sitzia quarto uomo e primo di categoria.

Per ultimo, ma per questo non meno importante, la Rensen Sport Team, insieme a Rari Nantes, Ginnastica Arenzano e Basket Ducks Arenzano ha ottenuto in gestione il primo palasport di Arenzano! Con la speranza di utilizzarlo al meglio appena sarà possibile.

E’ complicato formulare una frase di auguri in questo periodo storico che non sia scontata,ma gli atleti della Resen Sport Team vogliono semplicemente augurare un ritorno alla normalità: per tutti. Che il 2021 lo possa essere davvero.

Riceviamo e volentieri pubblichiamo.

Un anno… assurdo.

E’ questo che viene in mente ripensando a questi ultimi dodici mesi, la vita di tutti noi e’stata travolta e stravolta; quello che sembrava normale e’ diventato speciale. E cosi’ come nella vita di tutti i giorni, anche nello sport tutto si e’ fermato.

La corsa (ma in generale tutti sport), non e’ solo un movimento di gambe o uno sbuffare tra un chilometro e l’altro; ma uno stile di vita, uno sfogo, un momento di pace dove sbrogliarsi dai propri pensieri.

Tra i runner c’è un detto: “Corri quando puoi, cammina se devi, striscia piuttosto. Ma non mollare mai!”, ed e’ quello che hanno fatto gli atleti della Rensen Sport Team!

Hanno stretto i denti nei mesi in cui non si poteva uscire, riunendosi in video chiamate per allenarsi insieme (… e anche per bersi un prosecco in compagnia!), e hanno cercato una piccola normalità laddove si poteva.

Hanno accolto con entusiasmo la staffetta non competitiva La Liguria che riparte che con 273 km ha unito molti runner e società sportive da Ventimiglia a La Spezia.

Inoltre, nel giorno in cui si doveva svolgere la Arenzano Half Marathon, un nutrito gruppo della Rensen ha voluto commemorare lo stesso il percorso unendo la corsa all’evento di beneficenza #ToTheMoonAndBack a favore di Eunike asd.

Con tantissimo rammarico, nel pieno della pandemia, abbiamo dovuto annullare il Gran Trail Rensen, che con la sua decima edizione aveva aperto i sentieri ad un percorso di ben 70km. Nell’attesa che possa riprendere l’organizzazione di questa grandissima gara la Rensen Sport Team sta portando avanti il progetto di rendere permanente un percorso della gara, in modo che tutti, tutto l’anno possono avere la possibilità di percorrerlo.

Le gare sono state quasi un miraggio, in quelle occasioni dove l’organizzazione e’ riuscita a creare una – necessaria – condizione di sicurezza gli atleti della Rensen non si sono fatti trovare impreparati e sono riusciti a partecipare con lo stesso entusiasmo che li contraddistingue.

Ecco alcuni risultati dei nostri ragazzi:

  • Emanuele Pero finisher sui 100km dell’ultra trail dei castelli bruciati;
  • Stefano Giusto e Andrea Giordano anche loro ultra nel trail da 60km ULTO;
  • Enrico Lanfranconi al miglio di Novi “Memorial Pio Giovanni Scarsi” primo posto assoluto!
  • Per la specialità – Everesting – Stefano Giusto sale virtualmente i 8848 metri del monte Everest percorrendo ben nove volte i sentieri da Lerca al monte Rama!
  • La giovane promessa Laura Scarafone invece si impone all’estero con un quarto posto alla Davos night challenge, e terza italiana alla Engadiner Sommerlauf. Vincendo anche la classicissima gara nostrana del Roccolo e un terzo posto alla up&down di Pietra Ligure, convocata anche a per il campionato nazionale FIDAL di maratona a Reggio Emilia.
  • Infine tra gli ultra runner la Rensen cala il poker! Alla 6 ore di Andora Francesca Calcagno seconda donna con 64km, Maddalena Tixe il terzo posto sul podio con 58km, Roberta Barna Scanu quarta donna e prima di categoria, Roberto Sitzia quarto uomo e primo di categoria.

Per ultimo, ma per questo non meno importante, la Rensen Sport Team, insieme a Rari Nantes, Ginnastica Arenzano e Basket Ducks Arenzano ha ottenuto in gestione il primo palasport di Arenzano! Con la speranza di utilizzarlo al meglio appena sarà possibile.

E’ complicato formulare una frase di auguri in questo periodo storico che non sia scontata,ma gli atleti della Resen Sport Team vogliono semplicemente augurare un ritorno alla normalità: per tutti. Che il 2021 lo possa essere davvero.

X