FOTO – Inaugurata la casetta dell’acqua di Arenzano: ecco come funziona

È stata inaugurata oggi la Casetta dell’Acqua di Arenzano. La casetta, di proprietà e gestione del Comune, si trova in via Negrotto Cambiaso, accanto alla sede della Croce Rossa, ed è in grado di erogare acqua naturale e frizzante alla spina.

Come utilizzarla: per riempire la propria borraccia (o bottiglia) è sufficiente inserire l’importo nell’apposita fessura. Si possono inserire 5 centesimi per mezzo litro, 10 per un litro, 15 per un litro e mezzo. Posizionare poi la borraccia sotto l’erogatore, e premere il pulsante per selezionare la tipologia e la quantità d’acqua. La casetta è da oggi funzionante.

Arriveranno in futuro anche le tessere acquistabili presso lo Iat.

«Finalmente anche noi abbiamo la Casetta dell’Acqua – dice Giovanna Damonte, assessore all’Ambiente  – realizzata in materiale riciclato, ecologica ed economica. Economica perché permette di avere acqua filtrata del nostro acquedotto a un prezzo assolutamente favorevole per le nostre tasche, ed ecologica perché favorisce l’utilizzo delle borracce o delle bottiglie in vetro da riutilizzare, diminuendo dunque il consumo di plastica. L’acqua viene erogata sempre fresca e c’è un sistema di luci uv apposta per igienizzare il rubinetto. L’abbiamo voluta posizionare in un luogo strategico, vicino a un grande parcheggio, perché possa servire i cittadini e i visitatori che verranno in paese e, perché no, in spiaggia, e vogliono assicurarsi di avere acqua fresca con loro».

La proposta era stata uno dei cavalli di battaglia dell’opposizione di centrodestra in consiglio comunale: Paolo Cenedesi ricorda «oggi a “solo” 8 anni dalla mia proposta condivisa all’unanimità, è stata inaugurata la Casetta dell’Acqua di Arenzano, l’ho sempre ritenuta una cosa utile. Bene!»

X