attentiaqueidueemmepiemmepiemmepi
attentiaqueidueemmepiemmepiemmepi

Foto & Video – Arenzano, un anno fa il tornado che sconvolse il paese

Sono all’incirca le 11 del mattino, il 19 agosto 2014, quando ad Arenzano si scatena l’inferno: la forte pioggia – una vera e propria bomba d’acqua – per fortuna allontana la gente dalle strade, e poi quel continuo formarsi di trombe d’aria grandi, troppo grandi, sul mare. Fino a quando una, la più grande, raggiunge la terraferma. Ma non si limita ad alzare qualche ombrellone, come in genere accade, per poi dissolversi subito dopo: semina distruzione e mette in pericolo diverse vite (tra cui quelle di parecchi automobilisti e di un vigile, rimasto lievemente ferito).

I bagni Maddalena sono completamente distrutti: nel video in copertina si può vedere come il vortice passi sopra alla struttura, sollevando il tetto e scaraventandolo lontano come se fosse un fazzoletto. Le cabine sono squarciate, le sdraio e gli ombrelloni vengono ritrovati persino sulle alture, e colpisce il fatto che durante il cataclisma nella struttura fosse presente lo staff: i bagnini e i camerieri si rifugiano dietro al bancone, nella reception, sono veri e propri attimi di panico poco prima che la forza del vento spalanchi le porte e faccia entrare di tutto, sdraio, ombrelloni, rami.

Lo stabilimento balneare diventa il simbolo di quella giornata, ma molte altre strutture subiscono danni: tantissime case hanno bisogno di interventi immediati per tetti e persiane, alberi sradicati ovunque soprattutto nel parco, sui giochi per bambini, sulle automobili.

Arenzano si risolleva: nascono le magliette solidali e il motto “Più forti del vento”, gli arenzanesi scendono tutti in strada, nessuno escluso, si danno una mano, mostrando grande solidarietà.

E oggi, un anno dopo, dopo un forte temporale nella notte, i turisti vengono accolti da un sole caldo e da una piacevole aria fresca.

Buongiorno, Arenzano.

 

CLICCA QUI per vedere le immagini del tornado e la devastazione in paese e sulla spiaggia, con anche le foto dei lettori. (CLICCA QUI per vedere la devastazione nel parco, CLICCA QUI per vedere gli alberi abbattuti al Santuario e in via Costa dei Frati, CLICCA QUI per vedere le foto di Arenzano il giorno dopo)

CLICCA QUI per vedere i video più impressionanti del tornado di Arenzano.

CLICCA QUI per leggere cos’è un tornado, che differenza c’è tra tornado e tromba marina, e cos’è successo esattamente ad Arenzano.

CLICCA QUI per vedere le foto degli “angeli del vento” al lavoro.

CLICCA QUI per leggere gli articoli sugli avvistamenti di trombe d’aria quest’anno.

CLICCA QUI per leggere il commento di Marco Fanini di “Arenzano Meteo” sul fenomeno delle trombe marine, avvistate anche quest’estate.

 

Nel video sottostante, il tornado nel momento in cui investe Arenzano. Subito dopo, solo il silenzio e il suono delle ambulanze:

X