attentiaqueidueemmepiemmepiemmepi
attentiaqueidueemmepiemmepiemmepi

Gru nel Beigua, il punto con gli ornitologi. E voi le avete viste?

Sono tantissime le segnalazioni che sta ricevendo in questi giorni il Parco del Beigua sul passaggio delle gru nei nostri cieli. Non solo in Liguria, ma anche in Piemonte e in altre zone del nord Italia, sono davvero molte le persone che postano le loro fotografie usando l’hashtag #GruNelBeigua oppure interpellando personalmente gli esperti del parco.

Il punto della situazione, sulla pagina Facebook del Parco del Beigua, lo hanno fatto gli ornitologi Luca Baghino e Alessandro Ghiggi, che spiegano cosa sta succedendo e cosa dobbiamo aspettarci nei prossimi giorni:

«Un primo bilancio della migrazione preriproduttiva del 2021 delle popolazioni di Gru che transitano per la Liguria ci ha mostrato le attese fluttuazioni interannuali e la variabilità nella consistenza del flusso visibile; questo ha maggiormente interessato, per effetto delle condizioni meteo del periodo di fine febbraio, le zone a nord della Liguria occidentale, consentendo a molti soggetti di passare in buona parte a quote e latitudini superiori.
La migrazione delle gru però non è di fatto ancora finita: per una decina di giorni occorrerà tenere occhi e orecchie aperte per rilevare la migrazione della prima decade di marzo».

X