Instagrammer del territorio, @airelav19664 (Valeria Cameirana): «Nei miei scatti metto l’amore per la Liguria»

di Valentina Bocchino

Le sue fotografie, scattate tra Voltri e Varazze, raccontano il territorio attraverso le sfumature dell’alba collezionando migliaia di like sul web. Su Instagram, gli amanti del ponente genovese non possono non essere capitati almeno una volta sul profilo di @airelav19664 (all’anagrafe Valeria Cameirana) che posta bellissime immagini ogni giorno, molto spesso ricondivise da quotidiani (anche da Cronache Ponentine), enti del turismo e pagine nate per condividere la bellezza della Liguria.

Valeria predilige l’alba e i colori del cielo al sorgere del sole, dal rosa all’oro, dall’azzurro all’arancione, che si riflettono sul mare, con le barche, i pescatori, la vita che si risveglia.

Valeria Cameirana: una sportiva che fotografa l’alba

Ma andiamo a conoscere un po’ più da vicino @airelav19664: Valeria, 55 anni, appassionata di sport, di cucina e della Liguria, scatta a livello amatoriale. Il momento preferito? Il mattino presto, quando si dedica al movimento. «Ho sempre fatto sport – spiega a Cronache Ponentine – prima correvo, ora prediligo la camminata veloce, e poi faccio nuoto sia in mare sia in piscina. Quando mi alleno all’alba scatto le fotografie che poi posto su Instagram. Non sono una fotografa professionista, vado a istinto: vedo un soggetto, un gioco di ombre e luci, un panorama, un dettaglio che mi ispira, ed entro in azione. Spesso vedo gli scatti già subito abbinati ai pensieri che poi scrivo, come un quadro completo da subito anche di titolo. Anche se purtroppo di recente mi hanno hackerato il profilo, ho dovuto rivolgermi alla Polizia Postale, e ho perso tutto. Ho dovuto riaprire un account nuovo, per fortuna le foto le ho recuperate, i pensieri che scrivevo no, ma pazienza».

Valeria scatta e posta dal 2013, e ormai chi la incontra per strada, all’alba, la riconosce: «Sarà che al sorgere del sole ci sono poche persone che vanno a correre, spesso le persone che mi incontrano mi riconoscono dalla mia “divisa” cioè la tuta da runner, con il telefonino pronto per scattare. Giusto l’altra mattina, una persona mi ha scherzosamente rimproverata dicendo che sto postando un po’ troppe fotografie di Cogoleto e meno degli altri posti. Ma quando vedo un dettaglio che mi colpisce non riesco proprio a resistere!». 

«Fotografo la Liguria perché la amo»

Ma con cosa scatta queste fotografie dai colori così intensi? «Ho uno smartphone Huawei P40 e non aggiungo mai filtri, a volte solo l’hdr. Amo la Liguria, questi poi sono i luoghi in cui sono nata e in cui vivo, e il nostro territorio è con le luci dell’alba è così bello che non ha bisogno di filtri. Quando poi ci sono le nuvole, la luce è ancora più bella». Ironia della sorte, durante l’intervista ecco spuntare i delfini al largo di Arenzano: «Ecco perché amo la Liguria e mi piace fotografarla – dice lei – ti sorprende sempre. È da anni che scatto foto da pubblicare su Instagram, tutti i giorni, spesso sullo stesso territorio, eppure ci sono sempre dettagli e sfumature nuovi».

Ma la Liguria non è solo costa: «No, e questa è una delle zone più belle, in cui l’Alta Via è più vicina al mare, dunque basta fare poca strada e sembra di essere in montagna. Sono posti stupendi e mi piace l’idea di poter fare qualcosa, nel mio piccolo, per promuoverli, hanno tante potenzialità e non sempre noi italiani, rispetto all’estero, siamo bravi a metterle in mostra. Con i miei scatti voglio dire: “Evviva la Liguria!”».

Il rapporto con i social

Valeria per i suoi scatti utilizza Instagram. Ha anche un profilo su Twitter, ma niente Facebook. Una scelta mirata? «Penso che Instagram sia una grande città abitata da tante persone che hanno interessi comuni e si seguono per questo. Poi c’è il professionista, l’amatoriale come me, ognuno con il suo livello di competenza, ma uniti da passioni comuni. Ho scelto di non avere Facebook: cosa importa alla gente di sapere i fatti miei, come sto, cosa mangio? Mi piace più la struttura di Instagram, basata non tanto sulla vicinanza o sulle cerchie di conoscenti, quanto sugli interessi. Qui ho conosciuto persone con la mia stessa passione per la fotografia, alcune sono diventate mie amiche nella vita reale. Se i social sono usati nel modo giusto possono essere una grande risorsa».

Ecco alcune delle foto più belle di Valeria Cameirana:

X