attentiaqueidueemmepiemmepiemmepi
attentiaqueidueemmepiemmepiemmepi

VIDEO – Paolo Cenedesi (Vivi Arenzano): “I miei cavalli di battaglia? Turismo, sviluppo economico e attenzione ai rioni”

Pubblicità elettorale a pagamento. Per info: cronacheponentine@gmail.com

Turismo, sviluppo economico, un’attenzione particolare ai rioni più periferici e al bilancio: questi i punti cardine del programma di “Vivi Arenzano” particolarmente cari al capolista Paolo Cenedesi, candidato per sostenere, alle comunali del 12 giugno, la corsa di Giacomo Robello a sindaco di Arenzano. 

Per votare Cenedesi è sufficiente tracciare una X accanto al simbolo di “Vivi Arenzano” e scrivere accanto “Cenedesi”. È possibile aggiungere una seconda preferenza (ovviamente della stessa lista) ma di genere diverso, dunque in questo caso dovrà essere un nome femminile.

Arenzano – Cenedesi è netto – ha bisogno di “cambiare rotta, com’è successo in buona parte della regione, e di invertire una tendenza soprattutto rispetto ad alcune tematiche come la crescita economica, il turismo e altro”.

Il turismo per il candidato “deve tornare a essere una vera priorità, con investimenti sulle spiagge, sulla passeggiata, su corso Matteotti”. 

Ma Arenzano è anche lavoro e sviluppo economico: “È incredibile che nessuno si occupi di una delle zone che danno lavoro a centinaia di persone, e parlo di quella del Pip (la zona industriale, ndr). Proporremo un assessorato ad hoc per la zona industriale, per far sì che si possano andare a cercare finanziamenti per infrastrutture perché l’area in questo momento è congestionata, o anche rispetto alle imprese: ce ne sono molte, grandi, piccole, di artigiani, dev’essere un motore per l’economia di Arenzano. E il paese deve tornare a essere appetibile per gli investimenti: bisogna che gli imprenditori, turistici e non solo, tornino ad Arenzano a investire”.

Molti i cavalli di battaglia di Cenedesi, volto “storico” del consiglio comunale di Arenzano, tra cui l’attenzione nei confronti di tutti i rioni: “Penso a Terralba, Cabanin, Cantarena, Roccolo, Pineta”. Altro tema è quello degli avanzi di bilancio: “Come tanti cittadini ma anche come tanti dipendenti comunali ci siamo stufati di sentirci dire che non ci sono soldi quando in realtà ci sono. Mi sono sempre occupato anche delle società partecipate come la Porto di Arenzano e Aral che gestisce solo più il verde pubblico e bisogna fare di tutto per far sì che rimanga ad Arenzano tutelando tutti i lavoratori”. A proposito della raccolta rifiuti, “bisogna lavorare con Amiu per far sì che il servizio sia adeguato a una cittadina turistica”.

 

Committente responsabile: Paolo Cenedesi

X