Ad Arenzano arrivano “Le Case di Atta”: 3 case vacanza per bambini con patologie gravi

Ad Arenzano arrivano “Le Case di Atta”, iniziativa portata avanti dall’associazione Tutti per Atta, organizzatrice del famoso AttaTrail, in memoria della piccola Agata Masi, portata via a 3 anni da un neuroblastoma, e che rispondeva «Atta!» con tutta la gioia e l’innocenza dei bambini, quando le veniva chiesto il nome.

Il progetto è stato realizzato grazie all’aiuto del gruppo EcoEridania, che ha sede anch’esso in Arenzano.

Ma cosa sono “Le Case di Atta”? Sono 3 (per ora) case vacanza ad Arenzano che ospiteranno bambini ricoverati all’ospedale Gaslini e affetti da patologie gravi.

L’inaugurazione è fissata per giovedì 11 giugno, quando si apriranno le porte delle case site in via Verdi, via Manni e via Trieste. Si tratta di 3 immobili pensati e organizzati per le esigenze dei piccoli ospiti.

Giovedì 11 dunque prenderà forma il progetto che ha avuto inizio a Natale 2019, durante la serata di Beneficienza del Gruppo EcoEridania, momento in cui l’azienda ha concretizzato il suo appoggio all’associazione Tutti per Atta. Durante la serata erano stati raccolti 300.000 euro, destinati a progetti locali, nazionali ed internazionali a sostegno delle classi più deboli e della ricerca scientifica, di cui 40.000 euro sono stati devoluti all’associazione Tutti per Atta per il progetto “Le case di Atta” e per il progetto “LavAmi”.