Scorri in basso per leggere l'articolo

Allerta meteo anche domani (e in quasi tutta la Liguria diventa rossa già oggi)

La Liguria sta vivendo l’intenso peggioramento previsto.

Dopo i temporali forti, le piogge diffuse e persistenti, il rinforzo dei venti meridionali e l’aumento del moto ondoso già in atto, nelle prossime ore è atteso il transito della perturbazione vera e propria. E in tutta la Liguria (tranne la nostra zona) l’allerta riventa rossa. Nella nostra zona permane l’allerta arancione fino alle 10 di domani, sabato 3 ottobre, per poi diventare gialla fino alle 14.

Il fronte passerà sulla Liguria dalla serata e, con i fenomeni ad esso collegati, sarà preceduto e accompagnato da nuovi temporali, in un contesto di precipitazioni diffuse che potranno accentuare le situazioni di stress idrogeologico provocate dalle precedenti precipitazioni.

Attenzione, inoltre, al vento di burrasca forte con raffiche fino a 100 km/h anche sulla costa e alle mareggiate intense per onda da sud/sud-est nella serata di oggi, da sud-ovest domani.

Alla luce delle ultime uscite modellistiche e di quanto accaduto finora, ARPAL HA RIMODULATO L’ALLERTA PER PIOGGE DIFFUSE E TEMPORALI:

ZONA A:  

· bacini medi e grandi, ROSSA dalle 14 di OGGI venerdì 2 ottobre alle 06 di domani, sabato 3 ottobre, poi ARANCIONE fino alle 10;
· bacini piccoli ARANCIONE fino alle 06 di domani, sabato 3 ottobre, poi GIALLA fino alle 10;

ZONA B:

· bacini piccoli e medi, ARANCIONE fino alle 10 di domani, sabato 3 ottobre, poi GIALLA fino alle 14;

ZONA C:

· bacini grandi, ROSSA dalle 16 di OGGI venerdì 2 ottobre alle 08 di domani, sabato 3 ottobre, poi ARANCIONE fino alle 14, poi GIALLA fino alle 16;
· bacini piccoli e medi ARANCIONE fino alle 14 di domani, sabato 3 ottobre, poi GIALLA fino alle 16;

ZONA D:

· bacini grandi, ROSSA dalle 14 di OGGI venerdì 2 ottobre alle 06 di domani, sabato 3 ottobre, poi ARANCIONE fino alle 10;
· bacini medi, ROSSA dalle 14 fino alle 23.59 di OGGI venerdì 2 ottobre, poi ARANCIONE fino alle 10 di domani, sabato 3 ottobre;
· bacini piccoli ARANCIONE fino alle 06 di domani, sabato 3 ottobre, poi GIALLA fino alle 10;

ZONA E

· bacini grandi, ROSSA dalle 16 di OGGI venerdì 2 ottobre alle 08 di domani, sabato 3 ottobre, poi ARANCIONE fino alle 14, poi GIALLA fino alle 16;
· bacini piccoli e medi ARANCIONE fino alle 14 di domani, sabato 3 ottobre, poi GIALLA fino alle 16; bacini medi e piccoli ARANCIONE fino alle 14 di domani, sabato 3 ottobre, poi GIALLA fino alle 16.

Da inizio evento le cumulate massime sono quelle di Cabanne (Rezzoaglio, Genova) con 263.6 millimetri, Bargone (Casarza Ligure, Genova) con 237 ( di cui 113 in un’ora e con cumulate molto importanti sui 5 e 15 minuti), Barbagelata (Lorsica, Genova) con 191.6, Diga di Giacopiane (Genova) con 188, Cembrano (Maissana, La Spezia) con 187.8.  Nell’imperiese spiccano i 130 millimetri di Ceriana, nel savonese i 73.8 di Alto Madonna del Lago. Oltre a quella di Bargone, altre cumulate orarie particolarmente significative sono quelle di Tassani (Sestri Levante) con 98, Tavarone (Maissana, La Spezia) con 70.4, Cembrano (Maissana, La Spezia) con 69.2, Chiavari (Genova) con 62.6. Nel savonese spiccano i 54.8 millimetri in un’ora di Cairo Montenotte, nell’imperiese i 45.8 di Ranzo. I venti meridionali forti con raffiche di burrasca forte hanno segnato valori, in costa, di 132,5 km/h a Fontana Fresca (Sori, Genova) e, sui rilievi, di 127.8 a Casoni di Suvero (Zignago, La Spezia).

Sarà da prestare particolare attenzione proprio alle mareggiate che saranno di due tipi, una oggi, venerdì e una domani, sabato. Oggi sono attese per onda sud/sud Est (Ostro, Scirocco) mentre, domani da libeccio. L’onda significativa potrà raggiungere i 5 metri-5 metri e mezzo con un periodo (ovvero il tempo che intercorre tra il transito della cresta di un’onda e la successiva) domani fino a 9-10 secondi.

E proprio stasera potrebbe verificarsi l’effetto dello storm surge, l’innalzamento del mare – previsto in ulteriore mezzo metro di altezza – dovuto alla concomitanza di marea, bassa pressione e venti.

Ecco l’AVVISO METEOROLOGICO con la descrizione dei fenomeni più significativi previsti:

OGGI VENERDI’ 2 OTTOBRE: Piogge diffuse con cumulate fino a molto elevate su A, elevate altrove, con intensità fino a forti su C, molto forti altrove. Alta probabilità di temporali forti, organizzati e persistenti su tutte le zone. Venti meridionali di burrasca con raffiche fino a burrasca forte (90-110 km/h) soprattutto lungo coste, vallate esposte, rilievi e in occasione dei temporali. Mare tra agitato e molto agitato con mareggiate estese ed intense per onda da S a Ponente, S-SE altrove con periodo tra 8-9 sec.

DOMANI SABATO 3 OTTOBRE: Nelle prime ore della notte e fino al mattino alta prob. di temporali forti, organizzati e persistenti su tutte le zone iper il passaggio del fronte da Ponente verso Levante. Piogge diffuse con cumulate fino a significative su ABD, elevate su CE, intensità fino a forti su C, molto forti altrove. Fenomeni in esaurimento a Ponente, in temporanea attenuazione a Levante nelle ore centrali. Venti meridionali di burrasca, raffiche fino a burrasca forte (80-100 km/h). Mareggiate intense ed estese per onda lunga di libeccio (periodo di 9-10 sec.).

DOPODOMANI DOMENICA 4 OTTOBRE: Dal pomeriggio nuovo peggioramento con piogge diffuse e cumulate significative su BCDE, bassa probabilità di temporali forti con possibili allagamenti localizzati, possibili danni puntuali per isolate raffiche di vento o trombe d’aria, grandine e fulmini, piccoli smottamenti. Venti forti meridionali in temporanea attenuazione in mattinata e nuovo rinforzo dal pomeriggio con raffiche fino a burrasca (60-80 km/h). Mare molto mosso su A con residue mareggiate, agitato su BC con mareggiate di libeccio (periodo 8-9 secondi).

Ricordiamo la suddivisione in zone del territorio regionale:

A: Lungo la costa da Ventimiglia fino a Noli, l’intera provincia di Imperia, la valle del Centa

B: Lungo la costa da Spotorno a Camogli comprese, Val Polcevera e Alta Val Bisagno

C: Lungo la costa da Portofino fino al confine con la Toscana, tutta la provincia della Spezia, Val Fontanabuona e Valle Sturla

D: Valle Stura ed entroterra savonese fino alla Val Bormida

E: Valle Scrivia, Val d’Aveto e Val Trebbia

X