Scorri in basso per leggere l'articolo

Anche ad Arenzano riprende il mercato, ma con delle regole: ecco cosa succede da venerdì

Dopo Cogoleto, via libera anche al mercato settimanale di Arenzano, che le ultime volte – dopo un lungo periodo di stop – ha contato solo i banchi alimentari. Da domani, venerdì 22 maggio, si riprende invece con tutti i banchi, anche quelli di accessori e abbigliamento.

Ma con alcune regole precise da seguire: operatori e clienti devono indossare correttamente i famosi dpi (mascherine), tranne i bambini al di sotto dei 6 anni, o i soggetti con forme di disabilità non compatibili con l’uso continuativo dei dispositivi.

Gli operatori dovranno inoltre indossare i guanti monouso, e dovranno garantire la distanza di un metro fronte banco con bande adesive, o catenelle, o altri segnali da rimuovere a fine mercato. Sempre gli operatori dovranno esercitare la vendita solo sul lato frontale del banco, restando inibito sia il passaggio sia il servizio dei clienti sui fronti laterali, per non avvicinarsi troppo.

Ci sarà un obbligo di distanziamento in lunghezza tra banco e banco (con il posizionamento di brande/plance o altri ostacoli) di almeno un metro.

I clienti, da parte loro, dovranno evitare tassativamente ogni forma di assembramento cercando di velocizzare la fase di acquisto, e non potranno toccare i generi alimentari esposti; nel settore abbigliamento, i vestiti potranno essere scelti e toccati solo con l’utilizzo di guanti usa e getta.

Dovrà essere assicurata, da parte degli operatori, la disponibilità presso ogni banco di sistemi per la disinfezione delle mani.

Prima della vendita di beni usati, gli stessi devono essere sanificati e igienizzati.

 

X