Arenzano, approvato il progetto di acquisto della “Casetta dell’Acqua”: il costo al litro, e dove verrà installata

È del 13 ottobre una deliberazione della giunta comunale di Arenzano che approva il progetto di acquisto di un distributore automatico di acqua potabile, la cosiddetta “Casetta dell’Acqua”.

La proposta prevede l’acquisto e l’installazione di un distributore automatico di acqua potabile a km 0, naturale, gassata, microfiltrata, trattata e refrigerata, erogabile alla cittadinanza, per un importo di 20mila euro.

L’apparecchio sarà installato in piazza della Vecchia Ferrovia, e il costo dell’acqua sarà pari a 0,05 euro al litro.

La gestione degli introiti sarà gestita direttamente dal Comune.

L’apparecchiatura sarà soggetta ai controlli delle aziende sanitarie locali, in modo da garantire gli standard di qualità e sicurezza.

L’obiettivo delle Casette dell’Acqua in aumento sul territorio nazionale è di ridurre l’impatto ambientale della plastica (dalla produzione di bottiglie di plastica all’inquinamento generato dalle attività di produzione e trasporto a negozi e supermercati, dal costo del ritiro delle bottiglie utilizzate a quello dei centri di trattamento per il riciclaggio).