Arenzano, arriva il calendARALario 2020 con info e suggerimenti sulla raccolta differenziata

Arriva anche nel 2020 il CalendARALario, il calendario di ARAL che segna i giorni di ritiro dei rifiuti, gli appuntamenti con l’Ecovan, e fornisce utili trucchi, spunti e regole sulla raccolta differenziata ad Arenzano.

Il calendario, realizzato da ARAL in House Srl e Comune di Arenzano – Assessorato all’Ambiente, verrà recapitato direttamente nelle cassette postali dei cittadini: dalla penna del disegnatore Enrico Sanna prenderanno vita ancora una volta i simpatici Mugugnator, Geko e la sua mascotte che, tra una peripezia e l’altra, dimostreranno che una corretta raccolta differenziata – come recita lo slogan – “si può fare”.
Quando differenziare? Quali sono le tappe dell’Ecovan? Cosa si può conferire all’isola ecologica? Dove e come smaltire correttamente i RAEE? Quali sono i comportamenti virtuosi per rispettare l’ambiente, le nostre spiagge e il mare? Dove buttare i singoli rifiuti? Questo e molto altro trova spazio sul CalendARALario, che segnala anche le feste più importanti di Arenzano, da quella patronale alla Mare e Monti.

«Anche quest’anno – commenta Renata Briano, amministratrice unica di ARAL – arriverà nelle case degli arenzanesi uno strumento prezioso per effettuare correttamente la raccolta differenziata. I dati dicono che stiamo migliorando sempre di più, e il nostro prossimo obiettivo è condurre una battaglia sulla plastica per ridurne ulteriormente il consumo e contribuire a tutelare l’ambiente, sulla strada di una maggiore consapevolezza».

«I dati del 2019 sono molto positivi e dunque vogliamo continuare su questa buona strada, proponendo una comunicazione efficace ai cittadini – conferma Giovanna Damonte, assessore all’Ambiente del Comune di Arenzano -. Il calendario ARAL vuol essere uno sprone per tutti coloro che vogliono impegnarsi di più come Geko ma anche per chi è ancora dubbioso, un po’ come il nostro Mugugnator: sul calendARALario ci sono tutte le informazioni per effettuare correttamente la differenziata, con anche curiosità e spunti. E poi, con le vignette e i personaggi, consente soprattutto ai bambini di imparare divertendosi».