Scorri in basso per leggere l'articolo

Arenzano: nuova acquisizione per EcoEridania

Continua il percorso di crescita del Gruppo EcoEridania, società arenzanese leader in Italia nella raccolta e smaltimento di rifiuti sanitari. E’ stata infatti ufficialmente comunicata la acquisizione di Tecnoambiente Spa, che opera in Toscana come piattaforma per il trattamento dei rifiuti speciali di origine industriale pericolosi e non pericolosi, solidi e liquidi.

Prosegue dunque lo sviluppo per linee esterne di EcoEridania, anche nel settore dei rifiuti industriali al fine di ampliare la gamma dei servizi già offerto nel settore dei rifiuti sanitari, ospedalieri e delle micro-raccolte.

La nuova acquisizione si affianca alle piattaforme già controllate dal gruppo: Alfarec in Emilia-Romagna ed E2 in Lombardia rafforzando la presenza territoriale del Gruppo.

Tecnoambiente inoltre è autorizzata alla realizzazione di un impianto inertizzatore di rifiuti speciali pari 80.000 tonnellate all’anno, che sarà realizzato nel corso del 2021 e consentirà al Gruppo EcoEridania di entrare nel mercato del trattamento chimico fisico dei rifiuti solidi.

“Una nuova operazione strategica che ci consentirà di allargare la nostra offerta di servizi intercettando un mercato che oggi non copriamo – afferma Andrea Giustini, fondatore e Presidente di Eco Eridania Spa – il nostro percorso, anche grazie all’ingresso del nuovo socio finanziario ICON infrastructure, è finalizzato a ripercorrere la strada costellata di successi nel settore dei rifiuti sanitari, diretto ad acquisire un ruolo di primo piano nel panorama dello smaltimento dei rifiuti industriali”

Un percorso molto chiaro per EcoEridania, che da anni ha scelto la strada della specializzazione e della creazione di cicli aziendali integrati. In questo progresso costante, l’azienda occupa tutti gli spazi della filiera: dalla logistica, al trasporto, allo stoccaggio, fino allo smaltimento finale.

ICON è un gruppo di investimento indipendente con oltre 4,3 miliardi di euro di asset in gestione. Opera prevalentemente con investimenti privati ​​in asset infrastrutturali in Europa e Nord America. Oltre che in EcoEridania attualmente Icon Infrastructure è presente in Italia con partecipazioni nel gruppo Spinelli di Genova, azienda leader nel settore della logistica e dei terminal container, e nel gruppo Egea, una delle principali società multiutility energetiche con sede ad Alba, in provincia di Cuneo.

X