Arenzano, violenta rapina al casello: colpo da più di 100mila euro

Violenta rapina domenica 5 gennaio 2020. La vittima, una 55enne di Alessandria che lavora per una società di televendite di gioielli, era in coda al casello autostradale di Arenzano alle 21 di sera circa quando due persone a volto coperto e armate di pistola sono scese dall’auto dietro la sua (con altri due complici rimasti all’interno), e l’hanno rapinata.

La donna è stata aggredita e scaraventata fuori dalla sua auto: i due delinquenti che l’hanno fermata sono saliti a bordo, e hanno poi abbandonato il mezzo su una piazzola in autostrada (più o meno all’altezza del bivio con la A26), proseguendo da lì con la macchina guidata dai complici. Quando l’auto della gioielliera è stata ritrovata, dal suo interno era sparita la valigetta portavalori contenente gioielli per più di 100mila euro. Un colpo con tutta probabilità pianificato da tempo dalla squadra di malviventi che stava evidentemente seguendo da un pezzo gli spostamenti della donna.

La 55enne, per essere precisi, stava uscendo al casello di Arenzano e i banditi, dopo averla “buttata” fuori dalla sua auto, hanno fatto rapidamente inversione e si sono nuovamente immessi sulla A10, seguiti dai complici.

Sul posto, la Polizia Stradale che sta conducendo le indagini: pare che i rapinatori siano riusciti ad arrivare fino a Masone, ma poi lì avrebbero fatto perdere le loro tracce.

A renderlo noto, Il Secolo XIX.