Autostrada e strade paralizzate, l’entroterra scende in piazza sabato 4 luglio

Foto di archivio

Sabato 4 luglio dalle ore 9, presso l’ingresso autostradale di Masone, i cittadini dell’entroterra scendono in piazza per protestare contro la viabilità autostradale e provinciale che perdura da mesi ed è in continuo peggioramento, nonché contro la quasi totale assenza di un trasporto pubblico efficiente.

Il traffico, infatti, non si ripercuote solo sulla viabilità interna dei comuni della riviera come abbiamo documentato più volte: tutti coloro che sono diretti a nord spesso si ritrovano a dover passare sull’ex statale del Turchino (anch’essa parzialmente interrotta da numerosi cantieri) intasando completamente i comuni delle vallate. 

Hanno già dato l’adesione alla manifestazione numerosi Comuni delle Valli Stura, Orba, Leira e Basso Piemonte.