Aziende virtuose: SOS Ortopedia dona materiale alla Croce Rossa di Arenzano e alla Croce d’Oro di Sciarborasca

Lo sguardo di Nicole, sotto la mascherina, è un po’ stanco («siamo qui… speriamo che finisca presto» racconta per telefono) ma questo non le toglie la voglia di fare e soprattutto di aiutare chi, in questo momento, dà il massimo in prima fila contro il coronavirus.

Così Nicole Iacono, titolare del negozio SOS Ortopedia in via Olivette, ha regalato parecchi pacchi di dispositivi di protezione a Croce Rossa di Arenzano e Croce d’Oro di Sciarborasca.

La sua attività può rimanere aperta, e lei, più che donare soldi, ha pensato di dare un aiuto più concreto con dispositivi e altro materiale: «So che ci sono diverse raccolte fondi online – spiega Nicole – ma siccome so che le pubbliche assistenze hanno necessità di determinati articoli e io sono nel settore, ho cercato di fare qualcosa in questo ambito. Svolgono un servizio indispensabile per la comunità, sono felice se posso dare una mano nel mio piccolo».

A Croce Rossa e Croce d’Oro sono dunque arrivati soprattutto cuffie e soprascarpe: «Altre cose sono spesso introvabili, ma man mano che faccio gli ordini vedo cosa riesco a trovare e a farmi recapitare».

Il negozio di Nicole, come detto sopra, rimane aperto e sta vendendo principalmente mascherine: «Ho molte richieste, ho deciso di rifornirmi alla Canepa & Campi (di cui Cronache Ponentine aveva già parlato) perché è un’azienda di Arenzano, mi è sembrato giusto così, ci diamo una mano tra concittadini».