Calendar

Dic
13
Ven
“La sedia rotta e la favoletta della buona notte”: in scena ad Arenzano la nuova produzione del Sipario Strappato sulle mille sfumature dell’animo umano.
Dic 13@21:00–23:00
"La sedia rotta e la favoletta della buona notte": in scena ad Arenzano la nuova produzione del Sipario Strappato sulle mille sfumature dell'animo umano. @ Teatro Il Sipario Strappato
Doppio appuntamento con la prosa al teatro Il Sipario Strappato di Arenzano (via Marconi 165): venerdì 13 e sabato 14 dicembre alle ore 21 andrà in scena “La favoletta della buona notte e la sedia rotta”, produzione del teatro arenzanese: si tratta di due atti unici drammatici di Giorgio Solieri, con Sara Damonte e Nicolò Parodi, per la regia di Lazzaro Calcagno.
Nel primo atto, “La favoletta della buona notte” si mette in scena la vicenda di un maestro e un kapò, la sopraffazione tra vittima e carnefice: un viaggio nella psicologia di chi ha il potere e lo esercita. Ma sarà vero potere? Non sarà solo un modo per manifestare la propria debolezza? Ne “La sedia rotta”, invece, viene raccontata la storia di un uomo sulla sedia a rotelle, arrabbiato con il mondo, con se stesso, con la vita per ciò che gli ha riservato. Insieme a lui, una donna che ha rinunciato alla sua giovinezza, alla sua libertà per lui: forse per un senso di colpa o forse perché lo ama profondamente, sulla sua sedia a rotelle rotta, come rotta sembra essere la sua esistenza.
«Ciò che accomuna i due atti – spiega Sara Damonte, direttore artistico del teatro e interprete della pièce – sono le mille sfumature e ombre dell’animo umano: non c’è mai un giusto o uno sbagliato, un bene o un male, una verità assoluta. Sono strade diverse che gli uomini intraprendono con le loro scelte».
L’ingresso costa 12 euro, ridotto 10 euro. 
Dic
14
Sab
Cogoleto, un’altra giornata con la Magia del Natale
Dic 14 giorno intero
Cogoleto, un'altra giornata con la Magia del Natale

Domenica 14 dicembre un’altra giornata con la Magia del Natale a Cogoleto.

Dalle 10 alle 12 ci sarà “Facciamo Natale“, laboratori natalizi organizzati dai nidi presso la Croce d’Oro di Sciarborasca, mentre dalle 15 alle 18 presso il Centro Sbragi/Iat sul lungomare torna il Laboratorio degli Elfi di Babbo Natale (prenotazione obbligatoria al numero 3498683769).

Dalle 15,30 nelle vie del centro storico “Auguri di Natale in musica“, concertino itinerante della Banda Musicale Città di Cogoleto.

Nel frattempo il Motoclub Sciarborasca preparerà delle gustose focaccette presso il Club Velico.

Laboratorio natalizio per i Junior Geoparker del Parco del Beigua
Dic 14@14:00–17:00
Laboratorio natalizio per i Junior Geoparker del Parco del Beigua @ Foresta della Deiva

Ormai contiamo i giorni che mancano alle feste e anche nel Parco del Beigua si sente l’atmosfera natalizia.

Così i Junior Geoparker saranno coinvolti sabato 14 dicembre in un laboratorio creativo a tema: si andrà in esplorazione nella Foresta della Deiva a Sassello per raccogliere pigne, foglie e rametti per costruire originali decorazioni di Natale con materiale naturale. Saranno utili per addobbare la casa o fare originali regali.

E alla fine tutti a fare merenda da Beigua Docks!

Costo dell’attività € 10,00 a bambino, prenotazione obbligatoria entro venerdì alle ore 18 (Guide Coop. Dafne – tel. 393.9896251).

Weekend in compagnia di Liguria Selection: ultima selezione e prima semifinale per interpreti, cantautori e band emergenti
Dic 14@16:00–Dic 15@20:00
Weekend in compagnia di Liguria Selection: ultima selezione e prima semifinale per interpreti, cantautori e band emergenti
La sesta e ultima selezione della settima edizione di Liguria Selection, il music show per interpreti, cantautori e band emergenti si terrà sabato 14 dicembre alle 16 all’Orizzonte di Varazze.
Anche per questa ultima tappa il pubblico potrà vivere un pomeriggio di musica da protagonista votando i propri artisti preferiti tra i 26 in gara provenienti da tutta Italia e partecipando alla lotteria di Liguria Selection che permetterà al numero estratto di vincere un premio messo in palio dall’Orizzonte. 
 
Il programma offre proposte musicali di genere pop, rock, jazz, folk, blues, musica classica, hip-hop e rap. 
 
Giurati della sesta tappa saranno lo speaker radiofonico Antonio Vallarino, il cantautore Max Lo Buono e la cantante Emy Guerrisi.
 
La prima semifinale di questa edizione di Liguria Selection si terrà domenica 15 dicembre alle ore 16.00 presso il SoleLuna di Albisola.
Questi gli artisti che si contenderanno la finale:
O Bell Andy (band), Noxfive (band), Miles Below (Band), Fabio Caso (cantautore), Chiara Grimaldi (cantautrice), Martina Cireddu (cantautrice), Arabus Crew (cantautore), Domitilla Abeasis (interprete), Edoardo Borghini (interprete), Chiara Calida Granero (interprete), Filippo Canu (interprete), Andrea Cherubino (interprete), Serena Ciancio (interprete), Silvia Sofia Cicerale, (interprete), Giorgia De Lucchi – (interprete), Edoardo Egiziano (interprete), Gabriele Gaggero (interprete), Simona Pecoraro (interprete), Arianna Vallarino (interprete).
 

Giurati della prima semifinale di Liguria Selection saranno il cabarettista e autore televisivo Carlo Denei, il cantante e musicista Francesco Zino e il musicista e direttore d’orchestra Alessandro Arbocò.

 
 
 
Concerto di Natale nella chiesa della Pineta di Arenzano
Dic 14@17:30–18:30
Concerto di Natale nella chiesa della Pineta di Arenzano @ Chiesa S.S. Martino e Alessandro

Sabato 14 dicembre alle 17,30 si terrà il tradizionale Concerto di Natale alla chiesa dei S.S. Martino e Alessandro nella Pineta di Arenzano.

Il concerto, a cura dell’Accademia Musicale di Arenzano, vedrà protagonisti il coro Ino Minì diretto da Guido Ripoli ed il coro Voci Bianche AMA diretto da Caterina Vallarino, accompagnati da un ensemble strumental composto dai docenti dell’Accademia.

Verranno eseguite musiche di Adam, Jenkins, Rutter oltre a brani della tradizione natalizia.

L’evento è realizzato con il contributo del Comune di Arenzano e della Comunione Pineta.

 

Cogoleto, una serata con gli scout per difendere la giustizia, la verità e la legalità
Dic 14@20:00–23:00
Cogoleto, una serata con gli scout per difendere la giustizia, la verità e la legalità @ Ex asilo parrocchiale

Ultima tappa del tour nazionale della Cooperativa Sociale Esperanto a Cogoleto dove il gruppo scout Agesci organizza una cena con i prodotti coltivati su beni confiscati, per sensibilizzare i cittadini nella lotta per la Giustizia, la Verità e la Legalità.

L’appuntamento è per sabato 14 dicembre alle 20 nei locali dell’ex asilo parrocchiale in piazza della Chiesa dove si potranno gustare le prelibatezze della Campania dai salumi ai formaggi, dai pomodori S. Marzano alla pasta di grano duro, dalla pastiera al vino rosso. Il costo è 20 euro per gli adulti e 10 euro per i bambini fino a 12 anni.

Non sarà però solo un appuntamento gastronomico ma anche un’occasione per ascoltare le testimonianze di chi opera nell’agricoltura sociale e con impegno e fatica vuole cambiare e riscattare il proprio territorio, in cui la camorra cerca di spadroneggiare.

Prenderanno parte alla serata anche l’associazione Libera e il clan del gruppo Agesci Arenzano che tratterà i temi del plastic free e del riciclaggio.

La Cooperativa Sociale Esperanto che ha sede a Castel Volturno, in provincia di Caserta, coltiva un terreno di dieci ettari confiscato al boss Michele Zagaria e intitolato alla memoria di Michele Landa, vittima innocente della camorra.

Il Tour della legalità “Racconti, Radici e Riscatto” arriva a Cogoleto dopo aver percorso 2.400 chilometri in otto tappe in giro per l’Italia.

Il Clan del gruppo Agesci Cogoleto quest’estate ha visitato i territori delle province di Caserta e Napoli dove la criminalità organizzata sino a poco tempo fa la faceva da padrone e dove, grazie a persone coraggiose e desiderose di riscatto, ora la situazione è decisamente cambiata. Gli scout hanno raccolto molte testimonianze e hanno fatto esperienza di servizio nei territori della cooperativa Esperanto.

 

 

 

 
 
 
“La sedia rotta e la favoletta della buona notte”: in scena ad Arenzano la nuova produzione del Sipario Strappato sulle mille sfumature dell’animo umano.
Dic 14@21:00–23:00
"La sedia rotta e la favoletta della buona notte": in scena ad Arenzano la nuova produzione del Sipario Strappato sulle mille sfumature dell'animo umano. @ Teatro Il Sipario Strappato
Doppio appuntamento con la prosa al teatro Il Sipario Strappato di Arenzano (via Marconi 165): venerdì 13 e sabato 14 dicembre alle ore 21 andrà in scena “La favoletta della buona notte e la sedia rotta”, produzione del teatro arenzanese: si tratta di due atti unici drammatici di Giorgio Solieri, con Sara Damonte e Nicolò Parodi, per la regia di Lazzaro Calcagno.
Nel primo atto, “La favoletta della buona notte” si mette in scena la vicenda di un maestro e un kapò, la sopraffazione tra vittima e carnefice: un viaggio nella psicologia di chi ha il potere e lo esercita. Ma sarà vero potere? Non sarà solo un modo per manifestare la propria debolezza? Ne “La sedia rotta”, invece, viene raccontata la storia di un uomo sulla sedia a rotelle, arrabbiato con il mondo, con se stesso, con la vita per ciò che gli ha riservato. Insieme a lui, una donna che ha rinunciato alla sua giovinezza, alla sua libertà per lui: forse per un senso di colpa o forse perché lo ama profondamente, sulla sua sedia a rotelle rotta, come rotta sembra essere la sua esistenza.
«Ciò che accomuna i due atti – spiega Sara Damonte, direttore artistico del teatro e interprete della pièce – sono le mille sfumature e ombre dell’animo umano: non c’è mai un giusto o uno sbagliato, un bene o un male, una verità assoluta. Sono strade diverse che gli uomini intraprendono con le loro scelte».
L’ingresso costa 12 euro, ridotto 10 euro. 
Dic
15
Dom
Alla scoperta della Badia di Tiglieto con la guida del Parco del Beigua
Dic 15 giorno intero
Alla scoperta della Badia di Tiglieto con la guida del Parco del Beigua

Domenica 15 dicembre escursione a Tiglieto, per mantenersi in forma prima delle abbuffate natalizie.

Insieme alla Guida del Parco si andrà alla scoperta della Valle dell’Orba e della meravigliosa Badia di Tiglieto, prima fondazione Cistercense edificata fuori della Francia nel 1120.

Si raggiungerà poi il borgo per visitare il tradizionale laboratorio di cestini e cucchiai intarsiati in legno di Luciano Abbondanza e la giornata terminerà con una sosta alla Macelleria Richin per assaggiare i salumi locali Gustosi per natura, spunto ideale per la tavola delle feste o per regalare bontà.

L’escursione, adatta a tutti, durerà l’intera giornata con pranzo al sacco. Prenotazione obbligatoria entro sabato alle ore 12 fino ad esaurimento dei posti disponibili (Guide Coop. Dafne tel. 393.9896251); costo € 10,00 a persona.