Calendar

Nov
8
Ven
Weekend con “Parasite” e “L’uomo del labirinto” al cinema di Arenzano
Nov 8@21:15–Nov 10@23:00

Due film in programmazione al Nuovo Cinema Italia di Arenzano per questo weekend:

PARASITE

(Drammatico – Vietato ai minori di anni 14 – credito formativo)

Venerdì 8 novembre: 21,30

Sabato 9 novembre: 16 – 18,30 – 21,30

Domenica 10 novembre: 15,30 – 18 – 20,30

Interpreti: Song Kang Ho, Lee Sun Kyun, Cho Yeo Jeong, Choi Woo Shik, Park So Dam, Lee Jung Eun, Chang Hyae Jin, Park Myung Hoon, Jung Ji So, Jung Hyeon Jun. Regia di Bong Joon Ho.

Tutta la famiglia di Ki-taek è senza lavoro. Ki-taek è particolarmente interessata allo stile di vita della ricchissima famiglia Park. Un giorno, suo figlio riesce a farsi assumere dai Park e le due famiglie si ritrovano così intrecciate da una serie di eventi incontrollabili.

L’UOMO DEL LABIRINTO

(Thriller)

Venerdì 8 e sabato 9 novembre: 21,15

Domenica 10 novembre: 20,00

Interpreti: Toni Servillo, Dustin Hoffman, Valentina Bellè, Vinicio Marchioni, Katsiaryna Shulha, Riccardo Cicogna. Regia di Donato Carrisi.

Samantha, una tredicenne rapita e tenuta a lungo prigioniera, ricompare misteriosamente e viene ricoverata in ospedale dove il dottor Green cercherà di penetrare nella mente della ragazza per svelare i suoi ricordi. Intanto anche l’investigatore Bruno Genko, che quindici anni prima era stato incaricato dai genitori di Samantha di ritrovare la figlia, si mette sulle tracce del sequestratore. Tra misteri e segreti chi riuscirà a trovare l’uomo del labirinto?

 

 

Nov
9
Sab
Castagne e focaccette solidali con gli Alpini di Arenzano
Nov 9@10:00–18:30
Castagne e focaccette solidali con gli Alpini di Arenzano

Sabato 9 novembre dalle 10 alle 18,30 il Gruppo Alpini di Arenzano preparerà castagne e focaccette per tutti in via Bocca ad Arenzano.

Le offerte saranno devolute in beneficenza.

 

 

Junior Geoparker, esplorare la natura del Parco del Beigua con i cinque sensi
Nov 9@14:30–17:30
Junior Geoparker, esplorare la natura del Parco del Beigua con i cinque sensi @ Parco del Beigua

I rumori della foresta, le ruvide cortecce e muschi vellutati, il profumo del sottobosco, il caleidoscopio di colori delle foglie: sabato 9 novembre i Junior Geoparker Beigua si immergeranno nella natura del Parco esplorandola con i cinque sensi, anche grazie al percorso sensoriale allestito presso il laboratorio didattico del Pollaio, nella Foresta della Deiva a Sassello. Un pomeriggio di scoperte attraverso le sensazioni del nostro corpo, cercando di imitare la fauna selvatica che, per meglio sopravvivere nell’ambiente in cui vive, ha sviluppato sensi più acuti.

I Junior Geoparker si potranno immergere nella magica atmosfera della Foresta della Deiva per raggiungere il laboratorio didattico “Il pollaio”. Qui scopriranno la natura con tutti i sensi grazie al nuovo percorso sensoriale!

A fine pomeriggio poi merenda per tutti a Beigua Docks.

Per partecipare al laboratorio didattico nel bosco, indicato per bimbi e ragazzi dai 5 ai 12 anni, è obbligatoria la prenotazione entro venerdì alle ore 18 (Guide Coop. Dafne – tel. 393.9896251); costo iniziativa € 10,00 compresa la merenda.

L’Unitre di Arenzano e Cogoleto inaugura il 28° Anno Accademico
Nov 9@16:30–18:30
L'Unitre di Arenzano e Cogoleto inaugura il 28° Anno Accademico @ Villa Mina

Sabato 9 novembre alle 16,30 l’Unitre, Università delle Tre Età di Arenzano e Cogoleto, inaugura il 28° Anno Accademico.

L’appuntamento è nella Sala Peppino Impastato di Villa Mina ad Arenzano dove saranno presentati i corsi, i progetti, i laboratori e tutte le iniziative.

L’incontro si concluderà con un rinfresco offerto a tutti i presenti.

 

“Il Contrabbasso”: la geniale commedia nera di Patrick Suskind al Sipario Strappato di Arenzano
Nov 9@21:00–23:00
"Il Contrabbasso": la geniale commedia nera di Patrick Suskind al Sipario Strappato di Arenzano @ Teatro Il Sipario Strappato
“Il Contrabbasso”: la geniale commedia nera di Patrick Suskind (l’autore del best seller “Il Profumo”) al Sipario Strappato di Arenzano
 
Sabato 9 novembre alle ore 21 al teatro Sipario Strappato di Arenzano (via Marconi 165) va in scena “Il Contrabbasso” con Andrea Nicolini, attore e musicista già attivo da vari anni sulla scena nazionale e internazionale, per la regia di Luca Giberti.
Si tratta del monologo di un eccentrico personaggio tratto dall’omonima commedia nera di Patrick Suskind (autore, tra gli altri, del best seller “Il profumo”, successo mondiale tradotto in oltre 40 lingue).
Il protagonista è un musicista curioso e istrionico, divorato da un feroce rapporto di amore e odio per il proprio strumento, frustrato da una carriera ai massimi livelli ma pur sempre nell’ultima fila dell’orchestra. A un certo punto si innamora di una fascinosa (e ignara) cantante solista e, per conquistarla, inizia ad architettare un piano folle: ce la farà?
Commedia nera fulminante e irresistibile proposta dallo stesso gruppo di creativi di “QED – Un giorno nella vita di Richard Feynman”, “Il Contrabbasso” è uno degli appuntamenti clou della stagione teatrale del Sipario Strappato di Arenzano.
Pur rispettando le unità aristoteliche di tempo e di spazio, questo testo agilissimo frantuma risolutamente ogni nozione di trama, catapultando lo spettatore in un flusso in piena di emozioni, passioni, giudizi folgoranti, deliri e paradossi. Il discorso mercuriale del contrabbassista ben presto delinea la parabola tragicomica della sua vita, marcata da un’energia impetuosa che lui stesso fatica a contenere.
«Ho voluto dare vita a uno spettacolo per tutti – commenta il regista Luca Giberti, che lavora nel cinema e nel teatro dividendosi tra Italia e Inghilterra -. Non credo in un teatro di matrice esclusivamente intellettuale, inaccessibile, libresco, noioso, o “per pochi”. Credo invece in un teatro di idee dal linguaggio veramente universale, immediato. In una vitalità che, oggi in Italia, viene generalmente percepita come eccezione. Voglio che il pubblico senta di essere, ogni sera, testimone di un evento unico, in qualche modo rivelatore. Per far questo, la meticolosa preparazione del performer è al servizio di una lettura del testo volta a uno spettacolo totale, coinvolgente, epifanico».
L’ingresso costa 12 euro, ridotto 10 euro. Info e prenotazioni: 3396539121.
Concerti e concorsi canori: così Cogoleto celebra il concittadino Natalino Otto, “re del ritmo”
Nov 9@21:00–22:00
Concerti e concorsi canori: così Cogoleto celebra il concittadino Natalino Otto, "re del ritmo" @ Auditorium Berellini

Cogoleto città di artisti e navigatori: il comune rivierasco infatti non è solo famoso per aver dato i natali a Cristoforo Colombo, bensì anche a Natalino Otto, il “re del ritmo” famoso tra gli anni ’40 e ’60.

E per celebrare il cantante nel 50esimo della sua scomparsa, l’Associazione Culturale Cogoleto Otto, il Comune di Cogoleto, l’associazione Pratozanino e l’associazione Marco Rossi APS presentano tre eventi dedicati al mondo della musica. L’appuntamento, per tutti e tre, è all’Auditorium Berellini di via della Gioventù.

Si inizia il 26 ottobre alle 21, con il concerto “Bruti e Boi”, contraddistinto da un ritmo travolgente con canzoni tratte dal repertorio di Natalino Otto.

Si prosegue il 9 novembre alle 21 con il concerto del Chromatic Duet: Valeria Bruzzone ed Enrico Testa delizieranno il pubblico con raffinati brani riarrangiati sempre dal repertorio di Natalino Otto.

Il gran finale è il 7 dicembre, sempre alle 21, e i protagonisti qui saranno i concorrenti del Concorso Canoro Premio Natalino Otto. Gli interessati potranno accedere alla serata del concorso proponendo la propria candidatura previa lettura del regolamento ed invio dei documenti richiesti alla mail premionatalinno8@associazionneacco.it. Dettagli su www.associazionneacco.it e pagina Facebook @associazioneacco.

Il premio consente di celebrare il grande artista e nel contempo alimentare il ricordo di un cogoletese celebre, coinvolgendo nell’iniziativa artisti locali, creando un collegamento “spazio temporale” tra Natalino e lo swing attuale.
 

Nov
10
Dom
Scienza e religione si confrontano sul tema ambientale al Santuario di Arenzano
Nov 10@20:30–21:30
Scienza e religione si confrontano sul tema ambientale al Santuario di Arenzano @ Auditorium del Santuario del Gesù Bambino

“Abitare la casa comune – Scioglimento dei ghiacci, scioglimento della terra” è il titolo dell’incontro che vedrà confrontarsi, domenica 10 novembre alle 20,30 nell’Auditorium del Santuario del Gesù Bambino di Arenzano, la prof.ssa Roberta Ivaldi, docente di geofisica marina presso l’IIM e direttore scientifico del programma High North, e Don Massimo Dellera che approfondirà la tematica ambientale alla luce della “Laudato Si'” di Papa Francesco.

L’incontro, organizzato dal Gruppo Giovani dell’Azione Cattolica di Arenzano, affronta la tematica ambientale,  argomento di estrema attualità e sempre più fondamentale per il futuro delle giovani generazioni, considerata da due punti di vista spesso in contraddizione, quello scientifico e quello religioso.

 

Nov
12
Mar
Cogoleto commemora i Caduti della strage di Nassiriya
Nov 12@10:00–11:00
Cogoleto commemora i Caduti della strage di Nassiriya

Martedì 12 novembre 2019 alle 10 Cogoleto commemora i caduti della Strage di Nassiriya (Iraq) nel 16° anniversario.

L’appuntamento è in piazza Caduti di Nassiriya per ricordare le 28 persone che morirono nell’attentato, tra cui 19 italiani: 12 carabinieri, 5 militari dell’Esercito e 2 civili.

Era il 12 novembre 2003 quando un camion cisterna pieno di esplosivo si scagliò a tutta velocità contro l’ingresso della base “White Horse” dei Carabinieri, che partecipavano alla missione internazionale “Antica Babilonia”, per mantenere la pace in Iraq.

L’esplosione fece saltare in aria anche il deposito munizioni, provocando così 28 morti e 58 feriti. Tutti ricordano il gesto eroico del carabiniere Andrea Filippa che a costo della vita, riuscì ad uccidere i due attentatori prima che il camion potesse entrare nella base, provocando una strage assai peggiore.

Insieme ai militari (quasi tutti molto giovani) persero la vita anche un cooperante e il regista Stefano Rolla, che stava girando uno sceneggiato sulla ricostruzione di Nassiriya.

I Caduti italiani furono: 

Carabinieri

  • Massimiliano Bruno, maresciallo aiutante, Medaglia d’Oro di Benemerito della cultura e dell’arte (40 anni)
  • Giovanni Cavallaro, sottotenente (47 anni)
  • Giuseppe Coletta, brigadiere (38 anni)
  • Andrea Filippa, appuntato (33 anni)
  • Enzo Fregosi, maresciallo luogotenente (56 anni)
  • Daniele Ghione, maresciallo capo (30 anni)
  • Horacio Majorana, appuntato (29 anni)
  • Ivan Ghitti, brigadiere (30 anni)
  • Domenico Intravaia, vicebrigadiere (46 anni)
  • Filippo Merlino, sottotenente (40 anni)
  • Alfio Ragazzi, maresciallo aiutante, Medaglia d’Oro di Benemerito della cultura e dell’arte (39 anni)
  • Alfonso Trincone, Maresciallo aiutante (44 anni)

Militari dell’Esercito Italiano

  • Massimo Ficuciello, capitano (35 anni)
  • Silvio Olla, maresciallo capo (32 anni)
  • Alessandro Carrisi, primo caporal maggiore (23 anni)
  • Emanuele Ferraro, caporal maggiore capo scelto (28 anni)
  • Pietro Petrucci, caporal maggiore (22 anni)

Civili

  • Marco Beci, cooperatore internazionale (43 anni)
  • Stefano Rolla, regista (65 anni)

 

 

 

 

 
 

 

 

 

Nov
13
Mer
“Dare e avere. Un’indagine dell’investigatore Michele Astengo” alla Biblioteca Civica di Cogoleto
Nov 13@18:00–19:30

Nell’ambito del programma delle “Settimane della Cultura 2019”, mercoledì 13 novembre alle 18 presso la Biblioteca Civica “E. Firpo” di Villa Nasturzio a Cogoleto, presentazione del libro “Dare e avere. Un’indagine dell’investigatore Michele Astengo” (Fratelli Frilli Editore) a cura degli autori Andrea Novelli e Gianpaolo Zarini.

GLI AUTORI

Andrea Novelli e Gianpaolo Zarini, amici e scrittori a quattro mani di Savona, hanno dato vita a un sodalizio che li ha condotti alla ribalta editoriale italiana nell’ultimo decennio. Il loro romanzo d’esordio, il medical thriller “Soluzione finale” è stato pubblicato da Marsilio nel 2005 dopo aver trionfato come migliore inedito al Premio Palazzo al Bosco di Firenze nel 2003.
Nel 2005 è stato anche eletto miglior opera prima di narrativa al premio “Un libro per l’estate”. Con la raccolta di racconti “Gli insoliti casi del professor Augusto Salbertrand”, con protagonista un entomologo di fine ‘800, hanno ottenuto sempre nel 2003 un riconoscimento al premio Jacques Prevert. Due racconti del volume sono stati pubblicati sulle pagine de Il Secolo XIX e poi sono stati pubblicati come raccolta da Chichilli nel canale digitale e-books.
Nel 2008, sempre per Marsilio, è uscito il loro secondo romanzo, il serial-killer thriller “Per esclusione”. Nello stesso anno è stato pubblicato il racconto “American Istanbul” nell’antologia Anime nere reloaded curata da Alan D.Altieri per gli Oscar Mondadori, dove sono raccolte le più importanti firme del noir nazionale.
La raccolta è stata rieditata l’anno seguente nel Supergiallo Mondadori. Nel 2009 è uscito il racconto “Memories of a killer”contenuto all’interno di “Medicina Oscura” della collana Giallo Mondadori e “Melissa Project” per l’antologia Bad Prismacurata da Danilo Arona nella collana Epix Mondadori. Nel 2010 hanno partecipato, con il racconto “Le sette porte”, contenuto nell’antologia“365 Storie Cattive”, all’iniziativa benefica promossa e curata da Paolo Franchini, il cui ricavato è andato interamente all’associazione no profit Aisea (Associazione Italiana Emiplegia Alternante), che da anni è vicina ai malati di questa rara malattia neurologica. Sempre nello stesso anno, il racconto “Dalia” è stato inserito nell’antologia “365 Racconti erotici per un anno” – Delos Book, curata da Franco Forte. Nel 2011 per Marsilio è uscito nelle librerie l’adrenalinico medical-action thriller “Il paziente zero” dopo che “Per esclusione” è stato rieditato sull’onda del grande successo per Il Giallo Mondadori.
Sono seguite diverse pubblicazioni per le case editrici Araba Fenice, Feltrinelli e Fratelli Frilli Editore.
Lo stile di scrittura è lineare e visivo, le trame mediano al ritmo della suspense il senso dell’indagine scientifica con personaggi che si muovono tra le pagine come su un set cinematografico.

IL LIBRO

“Dare e avere. Un’indagine dell’investigatore Michele Astengo”: Indagini di routine per l’investigatore privato genovese Michele Astengo. Ma alcuni piccoli dettagli della sua vita stanno per cambiare. Il suo lavoro ha una svolta inaspettata dopo un tragico fatto di cronaca che si accende a pochi passi dal suo ufficio in Salita San Matteo. Qualcosa che ben presto finisce col rientrare nella sua sfera di competenza … nell’istante in cui un certo Gilberto Ruggeri, importante imprenditore locale, gli chiede di recuperare alcune carte conservate in uno schedario all’interno del Credito Navale Genovese. Un incarico non semplice per Astengo, soprattutto perché dalle informazioni raccolte dal fido Corrado, qualcosa non è ben chiaro sull’operato di quella banca. Mentre il rapporto con la sua assistente Dalia ha degli sviluppi inaspettati, Michele Astengo si trova nuovamente invischiato in un meccanismo che mette in gioco più di quello che sembra. Perché la vita di numerosi imprenditori finisce in rovina dopo essere diventati clienti della Cre.Na.Ge? Morti sospette, forze oscure strisciano nella mente di Michele Astengo, mentre Genova si mette in maschera, assumendo il suo aspetto più inquietante. Un’indagine che porterà Michele Astengo a smarrire anche sé stesso, facendo riemergere frammenti della sua vita che teneva sepolti. La suggestione può essere l’ultimo passo verso la fine.

 

Nov
14
Gio
Continuano le “Letture favolose” per bambini alla biblioteca di Arenzano
Nov 14@16:45–17:30
Continuano le "Letture favolose" per bambini alla biblioteca di Arenzano

Continuano le “Letture favolose” alla Biblioteca Civica “Giuseppe Mazzini” di Arenzano.

L’appuntamento è per giovedì 14 novembre alle 16,45 ed è riservato ai bambini tra i 3 e i 6 anni, per un gruppo al massimo di 15 bambini.

Per info: 010.9138278 – biblioteca@comune.arenzano.ge.it