Cogoleto, ecco le quattro proposte dei renziani sulla sicurezza

Dopo la vittoria di Matteo Renzi alle primarie del Partito Democratico, il comitato cogoletese che da sempre ha sostenuto il nuovo segretario si organizza e lancia in un comunicato quattro nuove proposte sul tema della sicurezza.

In primis, per il gruppo Cogoleto per Matteo Renzi (presente anche su Facebook), si dovrebbe pensare a una mozione o un ordine del giorno con richiesta di voto unanime a tutti i gruppi consiliari, per reclamare al Ministero dell’Interno il mantenimento della stazione Carabinieri di Cogoleto, con un adeguato organico.

La mozione – viene spiegato – potrebbe essere accompagnata da una petizione da sottoporre alla firma dei cittadini; il tutto con un’adeguata comunicazione nei confronti dei media «per capire se qualche istituzione ritiene di non investire sulla sicurezza di un paese di oltre 9.000 abitanti, con un importante flusso turistico, molto prossimo alla periferia cittadina».

Il secondo punto riguarda un’ordinanza del Sindaco contro l’accattonaggio molesto, un problema particolarmente sentito a Cogoleto, per tutelare i più deboli sia fra i cittadini (anziani e bambini) sia fra coloro che vengono sfruttati da questo sistema.

Più rispetto della legge, più sanzioni per i “furbetti”: al terzo posto, c’è la riorganizzazione dei turni dei vigili urbani per garantire più presenza sul territorio.

Ultimo, ma non ultimo, i renziani chiedono un aumento della videosorveglianza in zone sensibili.