Cogoleto, Paolo Bruzzone annuncia su Facebook la sua candidatura a sindaco e presenta il simbolo della lista

di Valentina Bocchino

«Più forti insieme per la Cogoleto di oggi e di domani»: è con questo slogan che giovedì 30 luglio sera si è ufficialmente presentato su Facebook come candidato sindaco Paolo Bruzzone, alla guida di “Sìamo Cogoleto“, lanciando allo stesso tempo la pagina della lista sul popolare social network.

E dunque tutte le indiscrezioni degli ultimi mesi trovano conferma: Bruzzone, 40 anni, avvocato, presidente dell’Associazione Commercianti Cogoleto, sarà a capo di una lista civica “multicolore” – come anche il simbolo – che si presenterà alle elezioni comunali di settembre, dopo più di un anno di commissariamento.

Prossimamente Cronache Ponentine andrà a conoscere e a intervistare tutti i candidati alle prossime elezioni comunali di Cogoleto.

Bruzzone, che 9 anni fa si era candidato per il centrodestra, guida una lista appoggiata da tutto il centrosinistra, tuttavia nel suo manifesto non ci sono simboli di partiti e sotto il suo post si trovano commenti di apprezzamento da parte di persone di varia provenienza, e lui chiarisce: «È una lista civica, e difendo la civicità della lista, nata dopo un percorso di più di un anno che ha saputo convergere espressioni e idee anche diverse, ma riunite intorno alle esigenze del territorio. È una lista partita dall’impegno di persone e associazioni, tra cui anche alcuni partiti che hanno condiviso questo percorso. Siamo riusciti a trovare una buona sintesi su necessità che non hanno colore: dallo sviluppo economico al turismo, passando per i servizi alla persona, e a molte altre tematiche su cui vogliamo concentrarci».

«In questi anni – scrive sul suo profilo Facebook annunciando ufficialmente la candidatura – come papà di tre bambini, ho avuto modo di conoscere la realtà della scuola apprezzando il lavoro di chi si dedica allo sviluppo delle capacità dei nostri figli e, nello stesso tempo, constatando le necessità e criticità di un settore chiave per la formazione delle future generazioni. Da figlio ho ben presente le esigenze dei concittadini in età più avanzata sia quelli attivi sia quelli, purtroppo, non più autosufficienti. Dal 2016, in qualità di Presidente dell’Associazione Commercianti di Cogoleto, mi sono occupato delle problematiche relative a questo settore che considero il cuore pulsante dell’economia locale e che ha bisogno di risposte urgenti alle molte istanze nel tempo rappresentante. Mi sono anche interessato di turismo, cercando, con le poche risorse a disposizione di una piccola associazione, di trovare le sinergie necessarie con altre associazioni e con gli Enti locali per promuovere il nostro territorio. C’è moltissimo da fare e ci sono tantissime opportunità da cogliere per rendere Cogoleto attrattiva e per fare del turismo un beneficio per la comunità locale e non un ostacolo alla vita quotidiana del Cittadino come, purtroppo, viene spesso percepito. Svolgendo la professione di avvocato e lavorando sul territorio ho avuto l’opportunità di ascoltare i bisogni di moltissime persone, capirne le necessità e trovare soluzioni ai loro problemi. Un approccio che voglio portare anche in questa esperienza. Da oltre trent’anni mi occupo di sport, prima come atleta, poi come allenatore e dirigente, per il Cffs Basket Cogoleto. Ho vissuto a contatto con generazioni di ragazzi cogoletesi condividendo momenti importanti della mia e della loro vita, consapevole dell’importanza che lo sport e l’associazionismo hanno per una comunità come la nostra. Continuerò il mio impegno con ed al fianco delle associazioni locali perché l’aggregazione ed il volontariato sono la base di ogni comunità. Mi metto in gioco, insieme ad un gruppo di donne e uomini preparati e motivati, per l’amore che provo verso il mio paese. Mi candido perché, più forti insieme, renderemo la Cogoleto di oggi e di domani un posto ancora migliore in cui vivere».