Scorri in basso per leggere l'articolo

Congresso ANPI Arenzano, Lo Crasto confermato presidente

Riceviamo e volentieri pubblichiamo la nota di Anpi Arenzano:

Nonostante il meteo sfavorevole, sabato 27 in una Sede gremita si è svolto il Congresso della sezione ANPI di Arenzano “16 Giugno 1944”.

Dopo gli adempimenti previsti dal regolamento congressuale, il Presidente uscente Orazio Lo Crasto ha dato lettura della sua Relazione con la quale ha illustrato il documento politico per il congresso nazionale.

La relazione ha trattato i vari temi di politica internazionale e italiana con particolare riguardo agli aspetti più cari all’Associazione: la memoria, la pace, la difesa dei diritti, la Costituzione.

Parole di forte preoccupazione sono state espresse per l’esplosione dei peggiori fondamentalismi che favoriscono l’affermarsi dei movimenti di destra spesso razzisti che si richiamano apertamente al fascismo.

Nella relazione si ribadisce la posizione dell’ANPI fortemente negativa rispetto alla nuova legge elettorale e nei confronti delle riforme costituzionali giudicate “un vulnus del sistema di pesi e contrappesi previsto dalla Costituzione, una questione di democrazia che lede i diritti dei cittadini”.

L’ANPI si schiera per il “NO” al referendum.

Ne è seguito un ampio dibattito che ha visto la partecipazione convinta degli iscritti.

Il Presidente Provinciale dell’ANPI, Massimo Bisca ha poi concluso i lavori.

Su proposta delle commissione l’assemblea congressuale ha approvato all’unanimità la relazione e il documento politico e, sempre all’unanimità ha confermato interamente il comitato direttivo uscente che è quindi formato da: Orazio Lo Crasto, Flavio Barisone, Luigi Gambino, Bartolomeo Castellaro, William Lanzoni, Aldo Arcuri, Cesira Bertoni, Patrizia Grillo, Valentina Tamburro, Vittorio Torzini e Giusi Valle.

Terminati i lavori, il comitato direttivo si è immediatamente riunito ed ha confermato all’unanimità Orazio Lo Crasto presidente della sezione arenzanese.

 

X