Scorri in basso per leggere l'articolo

Coronavirus: Arenzano, rate Tari posticipate e sospesa l’imposta di soggiorno per il 2020

Riguardo l’emergenza coronavirus, ad Arenzano vengono presi speciali provvedimenti. A dirlo in un comunicato stampa è il sindaco di Arenzano Luigi Gambino.

«Considerate le forti ripercussioni che l’attuale situazione avrà sul comparto turismo – dice il primo cittadino – come tangibile segno di sostegno e vicinanza agli operatori, l’Amministrazione Comunale ha deciso di sospendere l’applicazione dell’imposta di soggiorno per tutto l’anno 2020; nel contempo chiederà alla Regione di elaborare un provvedimento che superi per il 2020 l’applicazione della tassa di soggiorno con la costituzione di un Fondo Strategico per il Turismo le cui risorse vengano suddivise tra i comuni in base proporzionale agli incassi delle TDS 2019». 

Il sindaco ha anche deciso di posticipare il pagamento delle rate Tari a settembre e dicembre.

X