Cogoleto, una serata con gli scout per difendere la giustizia, la verità e la legalità

    Quando:
    14 Dicembre 2019@20:00–23:00
    2019-12-14T20:00:00+01:00
    2019-12-14T23:00:00+01:00
    Dove:
    Ex asilo parrocchiale
    Piazza della Chiesa
    Cogoleto

    Ultima tappa del tour nazionale della Cooperativa Sociale Esperanto a Cogoleto dove il gruppo scout Agesci organizza una cena con i prodotti coltivati su beni confiscati, per sensibilizzare i cittadini nella lotta per la Giustizia, la Verità e la Legalità.

    L’appuntamento è per sabato 14 dicembre alle 20 nei locali dell’ex asilo parrocchiale in piazza della Chiesa dove si potranno gustare le prelibatezze della Campania dai salumi ai formaggi, dai pomodori S. Marzano alla pasta di grano duro, dalla pastiera al vino rosso. Il costo è 20 euro per gli adulti e 10 euro per i bambini fino a 12 anni.

    Non sarà però solo un appuntamento gastronomico ma anche un’occasione per ascoltare le testimonianze di chi opera nell’agricoltura sociale e con impegno e fatica vuole cambiare e riscattare il proprio territorio, in cui la camorra cerca di spadroneggiare.

    Prenderanno parte alla serata anche l’associazione Libera e il clan del gruppo Agesci Arenzano che tratterà i temi del plastic free e del riciclaggio.

    La Cooperativa Sociale Esperanto che ha sede a Castel Volturno, in provincia di Caserta, coltiva un terreno di dieci ettari confiscato al boss Michele Zagaria e intitolato alla memoria di Michele Landa, vittima innocente della camorra.

    Il Tour della legalità “Racconti, Radici e Riscatto” arriva a Cogoleto dopo aver percorso 2.400 chilometri in otto tappe in giro per l’Italia.

    Il Clan del gruppo Agesci Cogoleto quest’estate ha visitato i territori delle province di Caserta e Napoli dove la criminalità organizzata sino a poco tempo fa la faceva da padrone e dove, grazie a persone coraggiose e desiderose di riscatto, ora la situazione è decisamente cambiata. Gli scout hanno raccolto molte testimonianze e hanno fatto esperienza di servizio nei territori della cooperativa Esperanto.