Scorri in basso per leggere l'articolo

Forte calo dei passeggeri sui bus Atp nelle ore di punta “scolastiche” e si va avanti con contapersone e steward

Con l’introduzione dell’ultimo DCPM del 24 ottobre, come previsto e auspicato, si è verificata una sensibile diminuzione dei passeggeri a bordo dei bus nelle ore di punta “scolastiche”.

Lo comunica l’Atp, sottolineando come la didattica a distanza per il 75% degli studenti delle scuole superiori, già da questi primi giorni abbia fatto sì che la capienza disponibile a bordo, che viene controllata da un conta persone con display luminoso, non è mai stata raggiunta e superata.

Anche la settimana scorsa la situazione era sotto controllo e dove si era raggiunto il limite dell’80% di persone a bordo, era intervenuto il bus supplementare, la cosiddetta corsa bis. Nel caso della Valle Stura c’è stato invece un implemento delle corse.

Nonostante il problema della diminuzione dei ricavi delle aziende di trasporto, Atp Esercizio si impegna a mantenere quelle iniziative che hanno ottenuto un buon riscontro nelle ultime settimane per offrire un servizio adeguato e rispettoso dei protocolli di sicurezza come il contapersone e fino a fine anno alcuni steward che hanno il compito di informare i passeggeri e invitarli ad usare le mascherine.

 

 

 

 

 

X