La Parola al Commercialista – Legge di bilancio 2020, come pagare le spese sanitarie per ottenere le detrazioni con il 730/2021

Vista la confusione che ha causato la legge di bilancio 2020, cerchiamo di fare un po’ di chiarezza sul’argomento. Intanto dobbiamo ricordarci che tutti gli adempimenti di quest’anno rientreranno nella dichiarazione dei redditi che faremo il prossimo anno e quindi il 730/2021.

La Legge di Bilancio 2020 ha cambiato le regole per l’accesso alle detrazioni fiscali. In particolare i limiti di reddito per beneficiare dei RIMBORSI irpef: dai 120.000 euro l’importo riconosciuto si riduce progressivamente, fino ad annullarsi per chi ha redditi superiori a 240.000.

Per quanto riguarda le modalità di pagamento sono state inserite due tipologie:

  1. PAGAMENTO DI MEDICINALI E  STUTTURE PUBBLICHE ANCHE IN CONTANTI

Il pagamento tracciabile NON SI APPLICA alle spese sostenute per l’acquisto di medicinali e di dispositivi medici, nonché alle detrazioni per prestazioni sanitarie rese da strutture pubbliche o private accreditate con il SSN, fino a un massimo di Euro 2.000,00.

  1. PAGAMENTO SEMPRE TRACCIABILE PER VISITE MEDICHE DA PRIVATI NON ACCREDITATI ASL

Le visite ed esami presso privati non accreditati devono obbligatoriamente essere tracciabili per beneficiare della detrazione fiscale e quindi devono essere pagate con BANCOMAT o CARTA DI CREDITO o ASSEGNO o BONIFICO. Rientrano in questa categoria le prestazioni rese dal DENTISTA e tutte le visite rese da MEDICI SPECIALISTI.

Per le visite effettuate presso strutture ospedaliere pubbliche o convenzionate è possibile continuare ad usare il contante.

Per semplificare riportiamo un elenco riepilogativo per capire come pagare le spese mediche e sanitarie detraibili nel 2020:

Farmaci:                                                                                            Sia bancomat che contanti
Dispositivi medici (occhiali, prod.ortopedici, per disabili ecc..):        Sia bancomat che contanti
Visite mediche presso strutture pubbliche:                                       Sia bancomat che contanti
Visite mediche presso strutture private accreditate con ASL:          Sia bancomat che contanti
Visite mediche private, medici specialisti non acred.ASL:               Solo bancomat, carta o bonifici
Ricoveri o interventi presso strutture private non accreditate          Solo bancomat, carta o bonifici
Esami del sangue presso strutture private non accreditate:            Solo bancomat, carta o bonifici
 

Occorre comunque controllare che sul documento commerciale scontrino o ricevuta che viene rilasciato sia sempre evidenziata la modalità di pagamento (bancomat-cartadicredito-assegno-bonifico) in tutti i casi in cui è obbligatoria la tracciabilità.

***

Rubrica a cura del Dott. Salvatore Muscatello – Laureato in Scienze Politiche indirizzo Economico presso l’Università di Genova. Appartenente al Corpo della Guardia di Finanza e componente della Direzione Distrettuale Antimafia di Genova con incarichi speciali fino al 2000. Dal 2001 Commercialista e Revisore contabile con studio in Arenzano.

***

Rubrica a cura del Dott. Salvatore Muscatello – Laureato in Scienze Politiche indirizzo Economico presso l’Università di Genova. Appartenente al Corpo della Guardia di Finanza e componente della Direzione Distrettuale Antimafia di Genova con incarichi speciali fino al 2000. Dal 2001 Commercialista e Revisore contabile con studio in Arenzano.