La Parola al Commercialista – Legge di bilancio 2020, ecco le novità fiscali

È stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale la Legge di Bilancio 2020 –  (LEGGE 160/2019), in vigore dal 1° gennaio 2020.

Novità Fiscali

  • sterilizzazione delle clausole di salvaguardia dell’IVA;
  • agevolazioni per giovani agricoltori e imprese agricole: ai coltivatori diretti e agli imprenditori agricoli professionali con età inferiore a quarant’anni, con riferimento alle nuove iscrizioni nella previdenza agricola effettuate tra il 1° gennaio 2020 e il 31 dicembre 2020 è riconosciuto l’esonero dal versamento CONTRIBUTIVO del 100%;
  • proroga delle detrazioni per interventi di efficienza energetica, di ristrutturazione edilizia e per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici;
  • “Bonus facciate”: per le spese documentate, sostenute nell’anno 2020, relative agli interventi, ivi inclusi quelli di sola pulitura o tinteggiatura esterna, finalizzati al recupero o restauro della facciata esterna di specifiche tipologie di edifici esistenti spetta una detrazione dall’imposta lorda pari al 90%;
  • abolizione della TASI, ma a gettito invariato, con aumento delle aliquote di base IMU;
  • deducibilità dell’IMU relativa agli immobili strumentali: per il periodo d’imposta successivo a quello in corso al 31 dicembre 2018, l’IMU relativa agli immobili strumentali è deducibile ai fini della determinazione del reddito di impresa e del reddito derivante dall’esercizio di arti e professioni nella misura del 50%;
  • aumento del bonus bebè e per l’iscrizione all’asilo nido;
  • introduzione della sugar tax (l’imposta sul consumo delle bevande analcoliche) e della plastic tax (imposta sulla plastica);
  • riaperta la rivalutazione dei beni di impresa e l’estromissione;
  • proroga a tutto il 2020 dell’APE sociale e dell’Opzione donna;
  • cambia la detrazione IRPEF per le spese veterinarie: dal 1° gennaio 2020, sono detraibili nella misura del 19% fino all’importo di 500 euro (limitatamente la parte eccedente 129,11 euro);
  • confermata al 10% la cedolare secca da applicare ai canoni derivanti da contratti di locazione di immobili ad uso abitativo a canone concordato nei comuni ad alta densità abitativa.

Regime forfettario

modifiche all’ingresso al regime forfetario: i contribuenti persone fisiche esercenti attività d’impresa, arti o professioni applicano il regime forfettario se nell’anno precedente  hanno conseguito ricavi o percepito compensi, ragguagliati ad anno, non superiori a euro 65.000, hanno sostenuto spese per un ammontare complessivamente non superiore ad euro 20.000 lordi per lavoro accessorio per lavoratori dipendenti e per collaboratori. Viene reintrodotto anche il limite dei 30.000 euro di reddito massimo percepibile da lavoro dipendente o da pensione, pena l’esclusione dall’accesso o dalla permanenza nel regime forfettario. I forfettari non hanno l’obbligo di fatturazione elettronica ma viene introdotto un regime premiale per le partite IVA che fatturano solo elettronicamente: viene ridotto di un anno il termine di accertamento.

Flat tax 20% abolita

La “seconda” flat tax per le Partite IVA sarà abolita – Il superforfait per le partite IVA dai 65.001 ai 100.000 euro di ricavi o compensi sarebbe dovuto entrare in vigore dal 1° gennaio 2020, e invece è stato abolito ancora prima di nascere.

***

Rubrica a cura del Dott. Salvatore Muscatello – Laureato in Scienze Politiche indirizzo Economico presso l’Università di Genova. Appartenente al Corpo della Guardia di Finanza e componente della Direzione Distrettuale Antimafia di Genova con incarichi speciali fino al 2000. Dal 2001 Commercialista e Revisore contabile con studio in Arenzano.

***

Rubrica a cura del Dott. Salvatore Muscatello – Laureato in Scienze Politiche indirizzo Economico presso l’Università di Genova. Appartenente al Corpo della Guardia di Finanza e componente della Direzione Distrettuale Antimafia di Genova con incarichi speciali fino al 2000. Dal 2001 Commercialista e Revisore contabile con studio in Arenzano.

EVENTI (vai all'agenda completa) 

08:30
Arriva la 53° edizione del Concorso “Piccoli Artisti del Natale” a cura dei Frati Carmelitani Scalzi del Santuario del Gesù Bambino di Arenzano. Sono 9.000 i bambini e i ragazzi che dalla Polonia alla Repubblica[...]
Santuario del Gesù Bambino
21:15
Tre film in programmazione al Nuovo Cinema Italia di Arenzano per il fine settimana: FIGLI (Commedia) Venerdì 24 gennaio: 21,30 Sabato 25 gennaio: 16 – 18,30 – 21,30 Domenica 26 gennaio: 16 – 18 –[...]
Nuovo Cinema Italia
00:00
Un appuntamento diventato ormai irrinunciabile per gli appassionati di fotografia. Non si sente neanche la fatica di svegliarsi prestissimo, quando fuori ancora è buio, se si sa che dopo qualche ora si potrà ammirare lo[...]
15:45
Come ogni anno Arenzano celebra il Giorno della Memoria, giornata istituita dall’Onu nel 2005 per commemorare le vittime dell’Olocausto, nel ricordo del 27 gennaio 1945 quando le truppe dell’Armata Rossa liberarono il campo di concentramento[...]
21:00
Lunedì 27 gennaio Varazze celebra la Giornata della Memoria con “Non maledire questo nostro tempo“, il nuovo spettacolo di Gian Piero Alloisio, alle 21 nel Teatro Don Bosco (ingresso libero). Dopo una mattinata dedicata agli[...]
Teatro Don Bosco
16:45
Giovedì 30 gennaio alle 16,45 appuntamento alla Biblioteca Civica di Arenzano con le “Letture favolose”. L’incontro è riservato a bambini da 3 a 6 anni con un gruppo al massimo di 15 componenti.
Biblioteca Civica "G. Mazzini"
17:00
Sabato 1 febbraio alle 17 a Villa Mina ad Arenzano, l’Unitre di Arenzano e Cogoleto presenta il libro “Il pellegrino” di Pietro Pinacci. All’incontro, a cura di Fabia Binci, sarà presente l’autore. Letture del Gruppo[...]
Villa Mina
08:00
Torna ad Arenzano la Corsa Podisitica del Roccolo, quest’anno al 28° appuntamento. La corsa non competitiva di 10 km si svolgerà domenica 9 febbraio con ritrovo alle ore 8 davanti al Circolo del Roccolo di[...]