Manutenzione e ripascimento spiagge: anche ad Arenzano e Cogoleto i contributi della Regione Liguria

La Regione Liguria ha stanziato contributi pari a 1.336.881,17 euro a favore dei comuni costieri dotati di Progetto di Utilizzo aggiornato ai sensi della legge regionale n.13 del 1999 in proporzione allo sviluppo lineare del litorale balneare, ivi compresa la parte di territorio ad uso turistico ricreativo ricadente nella circoscrizione di competenza di un’Autorità di Sistema Portuale.

Questa somma, riferita all’anno 2018 dell’imposta regionale sulle concessioni statali dei beni del demanio marittimo, sarà destinata a:

  1. interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria di opere marittime esistenti, quali pennelli o scogliere, interventi di ripascimento stagionale delle spiagge, progettazioni di opere di difesa della costa già inserite nel programma triennale dei lavori pubblici o che il Comune si impegna a inserire nel prossimo aggiornamento annuale;
  2. esclusivamente ad interventi di ripascimento stagionale, qualora la zona di intervento ricada all’interno delle circoscrizioni di competenza delle Autorità Portuali.

Sono 58 i comuni liguri che beneficeranno delle nuove risorse derivanti dai canoni demaniali, individuati tra quelli che hanno messo a punto una pianificazione delle aree demaniali costiere.

Tra gli enti beneficiari, 15 nella città metropolitana di Genova: Arenzano, Bogliasco, Camogli, Chiavari, Cogoleto, Genova, Lavagna, Moneglia, Portofino, Rapallo, Recco, Santa Margherita Ligure, Sestri Levante, Sori, Zoagli.

Quindici in provincia di Imperia: Bordighera, Camporosso, Cervo, Cipressa, Diano Marina, Imperia, Ospedaletti, Riva Ligure, S. Bartolomeo al Mare, S. Lorenzo al Mare, Sanremo, S. Stefano al Mare, Taggia, Vallecrosia, Ventimiglia.

Nove in provincia della Spezia: Ameglia, Bonassola, Framura, Lerici, Levanto, Monterosso, Portovenere, Riomaggiore, Vernazza.

Diciannove in provincia di Savona: Alassio, Albenga, Albissola Marina, Albisola Superiore, Andora, Bergeggi, Borghetto S. Spirito, Borgio Verezzi, Celle Ligure, Ceriale, Finale Ligure, Laigueglia, Loano, Noli, Pietra Ligure, Savona, Spotorno, Vado Ligure, Varazze.

Le risorse stanziate potranno essere utilizzate per interventi da eseguire entro il 31 dicembre 2020.