Nuove misure restrittive dalla Regione Liguria: ecco cosa cambierà

Con un’ordinanza firmata dal governatore della Liguria Giovanni Toti, vengono prese ulteriori misure restrittive su tutto il territorio regionale per limitare la diffusione del coronavirus.

In particolare, Toti ordina ai sindaci dei comuni liguri di individuare i luoghi ritenuti idonei a potenziali assembramenti. In questi luoghi, dalle 00,00 di sabato 21 marzo alle 24 di venerdì 3 aprile, saranno vietati la presenza e gli spostamenti di persone fisiche, secondo le modalità e nell’arco temporale stabilito dai sindaci stessi con proprie ordinanze. Sarà anche vietato, sempre nello stesso periodo, lo spostamento delle persone fisiche dalla loro residenza alle seconde case.

Ad Arenzano il sindaco Luigi Gambino aveva deciso una settimana fa di chiudere i parchi comunali nei weekend fino al termine dell’emergenza coronavirus.