Scorri in basso per leggere l'articolo

Primo elenco degli Alberi Monumentali d’Italia: ce ne sono ben tre di Arenzano

Sono ben tre gli alberi di Arenzano ad essere inseriti nel primo elenco degli Alberi Monumentali d’Italia, approvato con Decreto del Ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali nel dicembre scorso che comprende 2.407 esemplari sparsi su tutto il territorio nazionale che si distinguono non solo per l’elevato valore ecologico e biologico, ma anche per l’importanza che rivestono nel contesto territoriale, legata ad aspetti storici e culturali.

Il Cedro del Libano, la Falsa canfora e il Pino domestico ospitati nei giardini di Villa Negrotto Cambiaso entrano quindi a far parte del gruppo di 9 alberi riconosciuti monumentali distribuiti nel Geoparco del Beigua, insieme alla famosa Rovere centenaria del ponte medievale di Tiglieto, il Cedro dell’Atlante dalla Badia, il Tiglio nostrale della Miculla a Piampaludo (Sassello) e il Platano orientale del Parco di Villa Duchessa di Galliera a Voltri. A breve entreranno anche il Cedro dell’Atlante del Castello dei Marchesi d’Invrea e la Palma Gigante del Cile della Chiesa della Beata Vergine delle Guardia, entrambi nel Comune di Varazze.  

 

 

 

 

 

 

X