Stazione di Arenzano: urla, schiamazzi e atti vandalici durante le ore notturne

In questi giorni stanno arrivando numerose segnalazioni di cittadini preoccupati che denunciano la situazione della stazione ferroviaria ad Arenzano durante le ore notturne. 

I residenti delle case limitrofe lamentano urla e schiamazzi – che impediscono di dormire specie in questi giorni di caldo con le finestre aperte – e calci e pugni ai distributori automatici di bevande sistemate sui binari. E poi, al mattino, cocci in quantità soprattutto nei pressi della fermata dell’autobus della stazione.

Non solo, perché proprio in questi giorni si segnalano atti vandalici anche alle case vicine, con un citofono danneggiato. 

A proposito di cocci, vetri rotti e rifiuti, alcuni cittadini hanno avuto modo di osservare le principali zone di “ritrovo” di chi poi abbandona bottiglie di alcolici durante la notte: sembra che le aree siano soprattutto il “boschetto dei Grigi” (dietro il campetto delle elementari), la scalinata che porta da piazzale del Mare alla bocciofila, e al Pizzo. Potrebbero essere le stesse persone che poi, finita la “baldoria”, si dirigono in stazione per tornare a casa, urlando e danneggiando oggetti.