Verdi: “E se parlassimo della Stoppani?”

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa dei Verdi Liguri:
 
“In queste ore mentre il ministro Costa e il Presidente Toti hanno dato quasi per conclusa la sistemazione dell’area ex Stoppani fissando anzi, a stare a notizie di stampa, la data del completamento delle operazioni, a noi Verdi sorgono alcuni problemi, che vorremmo sollevare:
a) in una nota apparsa sulla stampa del 15 febbraio 2019 i Medici per l’ Ambiente-ISDE chiedevano perche’ la zona non fosse ancora stata bonificata e soprattutto se e quali controlli fossero mancati, considerato che tra l’altro “una pioggia torrenziale, ad esempio, potrebbe causare lo sversamento nel fiume Lerone e nel mare poco lontano di 17 kg di cromo esavalente al giorno”. E’ mai stata data una risposta esauriente a questa nota?
b) il 2 settembre 2019 il Comitato No Stop di Arenzano-Cogoleto poneva il problema della grave situazione di contaminazione della spiaggia denominata ex Envireg di Cogoleto sollevando la necessità di un intervento risolutivo.Questa nota ha mai ricevuto risposta???
A questo punto il Ministero in una nota ripresa dal quotidiano on line La Nuova Savona del 12 settembre 2019 specificava fra l’altro:
1) l’area dell’ex stabilimento erano tra l’altro terminati gli atti di decontaminazione e demolizione delle strutture esitenti nell’area Sud;
2) il solfato giallo risultava interamente smaltito;
3) l’aminato nell’area risultava smaltito;
4) esisteva un sistema di messa in sicurezza d’emergenza delle acque di falda contaminate da cromo poi descritto specificatamente;
5) erano stati smaltiti parte dei rifiuti non ascrivibili alla discarica di Molinetto;
6) “e’ stata completata, inoltre, la bonifica degli arenili di Arenzano e Cogoleto”.
 
In conclusione la Regione , il Ministero o qualche esperto titolato dalla composita maggioranza di governo ci potrebbe spiegare qualcosa?”
Verdi Liguri