VIDEO & FOTO – Arenzano, torna la Three for Team, le interviste ai vincitori

Si sono ritrovati in 492 ad Arenzano, gli atleti partecipanti alla Three For Team, la gara di corsa in montagna giunta ormai alla quinta edizione.

164 i team che sono partiti stamattina alle 9,30 da via Bocca, per raggiungere le montagne dopo un giro all’interno dello splendido parco Negrotto Cambiaso. Gli atleti sono arrivati da diverse regioni, ma quest’anno c’è stato un vero boom di presenze dal Piemonte, con la Valle Varaita che ha portato ad Arenzano ben 15 team.

Sul podio primi assoluti i ragazzi de “La Cantera Giallonera“, team maschile della Valle Varaita, vincitore già dell’anno scorso, con 1:52:32, seguiti dal team “Sportification 4” con 1:57:32, e dal team “I Trelilu” con 1:58:43.

Al 6° posto assoluto, troviamo il primo team femminile “F.E.M.Mine Vaganti” con 2:11:06 e al 7° posto assoluto invece il primo team misto “Ultra Taaaaac Disagio” con 2:12:04.

Tanti atleti hanno partecipato a tutte le edizioni proprio perchè la gara piace molto, con il clima di amicizia e di divertimento che l’accompagna: dal nome del team (si va dal “Team Caporetto” alle “Tre Tome”, dalle “3Mende” a “Lui lei e l’altro”), all’abbigliamento che spesso si abbina al nome gogliardico della squadra.

Molto apprezzato dagli atleti il percorso di 21 km con 1.100 metri di dislivello, in alcuni momenti molto tecnico che mette a dura prova le capacità di runner dei partecipanti.

Una gara anche di solidarietà e impegno con la tradizionale presenza di “Uniamo” la Federazione Italiana delle Malattie Rare, e di Michele, che ha potuto arrivare al traguardo insieme al team “Famiglie Lesch-Nyhan”.

In via Bocca lo stand degli Alpini di Arenzano, la Protezione Civile e la Croce Rossa, con la cronaca in diretta di Radio Arenzano. Sul percorso erano presenti oltre la Croce Rossa di Arenzano con i Comitati di Campomorone e Varazze, anche una ventina di volontari della protezione Civile coadiuvati dai radioamatori (E.R.A.), la squadra SMTS (Soccorso con Mezzi e Tecniche Speciali), il soccorso alpino, l’Associazione Nazionale Carabinieri e gli Alpini.

Tanti quindi i volontari che hanno partecipato all’organizzazione della giornata, e tra loro anche i ragazzi ospitati da Arenzano nell’ambito dello S.P.R.A.R., che hanno dato una mano nel montaggio delle attrezzature e nella sorveglianza dei percorsi.

Il paese di Arenzano, le sue montagne, l’accoglienza riservata agli atleti, insieme all’ottima organizzazione, fanno senz’altro della Three For Team una delle gare più attese dell’anno. 

Fotogallery – Tutti i diritti riservati – Vietata la riproduzione

 

Foto di Diego Santin che ringraziamo per la collaborazione: