FOTO e VIDEO – Half Marathon e Kids Run, il vento non ferma gli atleti ad Arenzano

Nel video, le interviste agli atleti prima della partenza e ai vincitori

 

Testo Simone Farello – Video Valentina Bocchino

Puntuali alle 18.30, si sono schierati in 450 ai nastri di partenza della 12esima edizione della Half Marathon di Arenzano, in una giornata spazzata da un vento che se ha un poco disturbato i corridori li ha certamente protetti dal grande caldo di quest’estate. Lo dimostra l’ottimo riscontro cronometrico del vincitore, il kenyano Sammy Kipngetich, che ha percorso i 21 Km e 125 metri di gara in un’ora 5 minuti e 26 secondi, sesta miglior prestazione nella storia della competizione.

L’atleta dell’Atletica Saluzzo partiva con i favori del pronostico e ha regolato piuttosto nettamente il connazionale Gideon Kiplagat Targat dell’Italia Marathon Club SSDRL e il cogoletese Corrado Pronzati che si conferma il runner ligure di riferimento e replica il terzo posto del 2018, facendo registrare un crono di più di un minuto inferiore rispetto all’anno scorso. Concede il bis anche la ruandese Clementine Mukanganda, del Running Team 99, che con il tempo di un’ora 15 minuti e 34 secondi centra il secondo successo consecutivo migliorando di quasi due minuti. Completano il podio assoluto femminile Karin Angotti, della ASDP Garlaschese e Maria Luisa Marchese dell’Atletica Novese.

Questa la composizione dei due podi principali, ma la premiazione ha coinvolto anche i migliori delle diverse categorie e le squadre che hanno schierato il maggior numero di atleti che ha visto prevalere la Emozioni Sport Team con i suoi 26 iscritti davanti alla Podistica Peralto con 15 e i Maratoneti Genovesi con 11. Fuori classifica la società organizzatrice della manifestazione, la Polisportiva Arenzano, che ha però voluto dedicare un premio speciale a quattro “fedelissimi” giunti alla loro decima partecipazione: Graziano Tanai, Claudio Zanoni, Vincenzo Di Mariano e Albero Ramponi che in un momento di commozione ha ricordato Bruno, un corridore che ci sarebbe stato se non fosse mancato.

Particolarmente intenso e significativo è stato anche il riconoscimento che l’Associazione Torre dei Saraceni ha voluto consegnare al Presidente della Polisportiva Riccardo Ridolfi, che con il filo di voce rimasto ha espresso tutta la soddisfazione per la giornata sottolineando ancora una volta l’importanza della Kids Run che mentre gli atleti si dirigevano verso Varazze ha visto più di 60 ragazzi e ragazze correre per un chilometro sulla passeggiata di Arenzano. Ed è proprio questa capacità di coinvolgere tutte le generazioni promuovendo allo stesso tempo la pratica sportiva e il territorio che la Torre dei Saraceni ha voluto valorizzare.

A tarda sera, quando le premiazioni erano già concluse da tempo, gli atleti e le atlete erano ancora in giro per Arenzano, non solo godendo dell’atmosfera magica di questo fine settimana della Mare e Monti ma rappresentando con il loro spirito, il loro impegno e la gioia della loro corsa una parte importante di questa magia.

Classifiche di categoria

Maschili

23/34

1 Antonio Petrizzo

2 Marco Schiava

3 Davide Levo   

 

35

1 Francesco Profumo

2 Marco Donelli

3 Roberto Canepa

 

40

1 Marco Rossi

2 Giuseppe Vitello

3 Simone Travaglia

 

45

1 Roberto Parodi

2 Alberto Rossi

3 Roberto Marchiafava

 

50

1 Renato Sciorno

2 Paolo Schepis

3 Sergio Simonetta

 

55

1 Cesare Siri

2 Paolo Sempio

3 Sergio Simonetta

 

60

1 Claudio Zanoni

2 Alessandro Tassi

3 Giacomo Bollorino

 

65

1 Marco Corona

2 Mauro Bianchi

3 Bartolomeo Bacigalupo

 

Femminile

18/22

Lorena Cazzini

 

23/34

1 Claudia Roberto

2 Arianna Tomatis

3 Francesca Bruzzone

 

35

1 Alessandra Salvo

2 Elisabetta Zanella

3 Claudia Leoncini

 

40

1 Francesca Calcagno

2 Michela Sturla

3 Eleonora Sonzogni

 

45

1 Simona Cassissa

2 Paola Corini

3 Roberta Barassano

 

50

1 Rosanna Balbi

2 Annalisa Rosso

3 Ruth Tuman

 

55

1 Anna Sacco Botto

2 Carmen Gilardelli

3 Carla Puppi

Fotogallery – Tutti i diritti riservati – Vietata la riproduzione